Cent’anni per dire basta. Basta a un secolo vissuto tra gioie e dolori. Progetti mancati. O semplicemente desiderati. Basta, senza voltarsi indietro. Così come è la vita, talvolta semplice. Più semplice del previsto e perché no, del prevedibile. Ricca di incertezza e di interrogativi. Basta, senza pensare a che cosa si lascia e perché si lascia quel qualcosa. Basta senza troppe domande, perché forse quel “basta” comprende già tutto. Tutto quello che c’è. Tutto quello che dovrebbe esserci. Tutto quello che sarà. E talvolta scoprire che quel basta costa poco, pochissimo. Saltare giù da un finestra al piano rialzato. […]