Nella radice di alluminio si nasconde la parola lumen. Una spia. Un denominatore che unisce tre soggetti. Occhio. Fotografia. Arte. Tutto questo è Annalaura Di Luggo, creatrice di sculture di alluminio riciclato, da lei stessa concepite e realizzate e protagonista di Napoli Eden di Bruno Colella, un documentario con l’ambizione di spingersi il più possibile verso l’Oscar. Le selezioni sono iniziate, a dita incrociate, un po’ per sfida un po’ per scommessa. Decisamente per l’amore nei confronti dell’arte, in questo caso con un risvolto sociale, perché nel progetto sono entrati alcuni ragazzi con un passato nel carcere minorile di Nisida. […]