L’addio di Daniel Craig all’agente segreto più famoso del mondo non coincide più solo con l’interrogativo su chi sarà il suo erede. Tanto si parla di una scelta di rottura con la tradizione e decisamente più in linea con le quote rosa, ormai familiari a livello mondiale. In pole position ci sarebbe Lashana Lynch, britannica purosangue, ma appunto femminuccia e nera. Quello di 007 sarebbe dunque un cambio radicale. Ma No time to die di Cary Joiji Fukunaga mette in pista un Bond quasi pantofolaio di certo più normale di quel superman cui le donne non sanno resistere. Stravolta […]