“Disobedience” come trasgressione Fallimento di una novità

Sono cresciuta in questa comunità e non ho mai avuto la possibilità di scegliere. Vorrei che mio figlio fosse libero. Le mille sfaccettature di un amore nato con le vesti dell’amicizia. Ronit ed Esti erano ragazze della comunità ebraica. Questo non impedì loro di stringere un legame forte. Profondo. Intimo. Troppo intimo per una collettività in cui l’ortodossia era granitica più che rigorosa. E ogni deviazione aveva il sapore di un’offesa. Trasgressione alle regole e a tutto ciò che queste rappresentavano. Una famiglia solida che aveva tentato di impartire un’educazione poi abortita. Tuttavia non c’è fallimento dove si nasconde il […]

  

“Il mistero di Donald C.”, il velista che fu sconfitto dalle sue paure

Donald Crowhurst era un velista amatoriale. Lo definirono inesperto e nessuno andò molto lontano dal vero. Ma il nemico che non riuscì a sconfiggere fu se stesso. La solitudine. E quegli imprevisti legati a un’imbarcazione fatta costruire per l’occasione ma carente in più di una parte. Era il Sessantotto e la Gran Bretagna aveva ormai perso domini e impero. Nei ragazzi che ne avevano vissuto l’epopea era subentrato un desiderio insopprimibile di eroismo da trovare a tutti i costi. L’ingegnere Donald C., inquieto sul lavoro, con la passione di inventare dispositivi elettronici, aveva messo a punto un apparecchio radiogoniometrico per […]

  

“Rachel”, la libertà di una donna sola e la follia di un uomo innamorato

Colpevole o innocente…   Il mondo chiuso della borghesia rurale inglese si nutre di una campanilistica diffidenza. Succo di solitudine. Angoscia distillata con l’amaro di una lontananza a tutto. Confronto fra vita vissuta e soltanto assaggiata. Bambagia immemore di infelicità futura. Quella di Philip, orfanello allevato dal cugino Ambrose, è la storia di chi impazzisce per amore, debella i pregiudizi in preda alla follia del cuore e paga l’altissimo pedaggio di chi è travolto dall’ignoto. Ovvero lasciare che i sensi, mai allenati, siano condotti dall’astinenza sulla china peggiore. Una mente obnubilata. Rachel di Roger Mitchell è opera di fantasia e […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>