LA NAVE SEPOLTA

  Le parla, vero… Il passato, intendo dire.   A Edith, il passato parlava davvero. Donna nostalgica e triste, segnata dalle malattie altrui e proprie, con un figlio destinato a soffrire, la vedova Pretty (Carey Mulligan, già incontrata in Suffragette e Il grande Gatsby) aveva un sospetto ben fondato. Nei terreni di sua proprietà si nascondeva un tesoro. Soltanto così si spiegavano quei tumuli altrimenti indecifrabili, che sorgevano in una pianura disseminata di quelle apparentemente insulse collinette. Con questo scopo assolda Basil Brown (Ralph Fiennes ex protagonista di Gran Budapest hotel e Ave Cesare!) che, con solerzia artigianale ma molta […]

  

Lo sguardo dei Coen su Hollywood: “Ave Cesare! Il cinema ti saluta”

Se il cinema è popolato di storie,  Ave Cesare! di Joel ed Ethan Coen è uno specchio. In esso si riflettono l’uno e le altre con un gioco a incastro che riesce a capovolgere i misteri dell’eterogeneità, riversandoli in un racconto che si sforza di essere invece omogeneo e compatto. Elementi solo all’apparenza disarticolati trovano un’insospettabile coesione proprio nel desiderio di raccontare che cosa stava dietro le quinte dell’era d’oro di Hollywood. Non c’è alcuna apparenza di autoreferenzialità, però, nei fotogrammi dei due registi. Piuttosto è metacinema, ossia un cinema che parla con ill linguaggio del cinema. Scanzonato come nello […]

  

Nelle sale al “Grand Budapest Hotel” a caccia di misteri, ombre e fantasmi

Resta ancora qualche barlume di speranza in questo mattatoio che si chiama umanità…             Fasti di un passato lontano. All’ombra di un presente decadimento. Il Grand Hotel che fu. Tempio di regali passaggi. Testimone di una Storia incompiuta. Un perenne divenire come le singole piccole vite che, dagli stanzoni del Grand Budapest Hotel, sono uscite ed entrate. Covando speranze. Cercando sesso. Inseguendo ricchezze. Pretendendo popolarità. Imbrogliando attenti o perfidi  tutori della legge. Perfino sparando. Amando. Proteggendo. E proteggendosi. Compiendo scalate sociali. Economiche. Finanziarie. Un non luogo e una non terra, forse perfino una non realtà. […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>