La vetrina dell’home cinema: “1918” Il film che ha dribblato le sale

Giorni del sacrificio più che del coraggio. Questo si rivelò l’offensiva di primavera finita nel massacro. Marzo 1918, Francia settentrionale. Le trincee inglesi furono spazzate via dall’onda d’urto tedesca tra Fiandre e Belgio meridionale. Una fascia di terre che vennero poi riconquistate ma inondarono di sangue giovanile le viscere della Grande Guerra. Il film che è nato da quelle vicende – 1918 di Saul Dibb, regista di Suite francese – è sfuggito a tutti e non per suo demerito. A penalizzarlo oltre misura è stata la pandemia che lo ha bloccato e strozzato proprio quando stava per arrivare il momento dell’uscita. Diciamolo […]

  

“Rachel”, la libertà di una donna sola e la follia di un uomo innamorato

Colpevole o innocente…   Il mondo chiuso della borghesia rurale inglese si nutre di una campanilistica diffidenza. Succo di solitudine. Angoscia distillata con l’amaro di una lontananza a tutto. Confronto fra vita vissuta e soltanto assaggiata. Bambagia immemore di infelicità futura. Quella di Philip, orfanello allevato dal cugino Ambrose, è la storia di chi impazzisce per amore, debella i pregiudizi in preda alla follia del cuore e paga l’altissimo pedaggio di chi è travolto dall’ignoto. Ovvero lasciare che i sensi, mai allenati, siano condotti dall’astinenza sulla china peggiore. Una mente obnubilata. Rachel di Roger Mitchell è opera di fantasia e […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>