“Non sono una persona socievole…”           Traumi ed emozioni. Azzerate. Sdoppiamento di personalità. Delinquenza al confine con la malavita organizzata. Ma la mafia italo-americana, direttamente in primo piano, in realtà non è nemmeno una comprimaria di The iceman, il film dell’israeliano Ariel Vromen che, nel 2012, era già passato in anteprima fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia e poi a Capri. Un preludio che aveva anticipato l’uscita nelle sale statunitensi, avvenuta a maggio 2013, ma rimasto un episodio isolato. Nel tempo. E nei cinema. The iceman è la storia vera di Richard Kuklinski, il […]