Uno, da non confondersi con ufo, è un oggetto non identificato. E vola. È arrivato da circa sette mesi, un po’ come il covid e – sempre alla stregua dell’odiato coronavirus – ha sconvolto le vite di tutti spingendo all’isolazionismo. Il suo passaggio è di quelli che lasciano traccia e ben poco è rimasto della fase pre-Uno. In buona sostanza assomiglia a una sorta di cronaca del 2020 ma ogni associazione d’idee è puramente individuale. Una coppia sta preparandosi a festeggiare capodanno – forse è l’attesa svolta… – tra tensioni variopinte. Lei nervosa con tutto, lui su di giri con […]