Giù le mani da Axl Rose

[photopress:19122006122218.jpg,full,alignright]Non per dire, ma sui giornali si legge di tutto. L’altro giorno parlando degli anni Ottanta sulla Stampa, il bravo Andrea Scanzi se l’è presa non solo con i Queen ma anche con i Guns N’Roses definite “le meteore più rumorose e tamarre del rock”. Non bastasse, Axl Rose, che ha 46 anni “portati molto male” (guardate la foto qui di fianco), “canta ancora come uno stambecco colpito a morte, con gemiti da muezzin afono e gorgheggi improbabili, solo che non lo ascolta più nessuno”. Sarà. Sta a vedere che sarà meglio come cantano Big Boi oppure 50 Cent. Dieci […]

  

I Metallica, quattro Mercedes e un solo rock

[photopress:large_metallica2_1.jpg,full,alignleft]Mamma mia che sberla i Metallica. Ho visto il loro concerto l’altra sera a Bologna (è dal 1990 che li vedo ogni volta che vengono in Italia e, qualche volta, anche all’estero) e me ne sono venuto via con la solita sensazione: certa musica, specie quella aggressiva, è proprio catartica e ti lascia una sensazione piacevole a fine concerto, quando le luci si spengono e bisogna fare il bilancio dello show. James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett e Robert Trujillo sono stati molto potenti, molto professionali e forse anche troppo manieristi perché la scaletta è sempre la stessa, mancano brani […]

  

Ma quant’è pop Ligabue

[photopress:CONCERTO1.JPG,full,alignright]In fondo lui lo aveva ammesso en passant durante la presentazione del suo greatest hits Secondo tempo: “I suoni delle mie nuove canzoni sono più pop”. Si riferiva naturalmente a Buonanotte all’Italia, a Niente paura, insomma ai brani inediti che sono subito diventati grandi singoli per l’estate radiofonica. E l’altra sera, quando è tornato per la quinta volta a San Siro, il suo concerto è senza dubbio sembrato più pop. Intendiamoci, il volume era altissimo, più ancora di quello di Vasco o di Springsteen. E le chitarre di Poggipollini sono sempre molto rock. Ma Ligabue era diverso. meno aggressivo nella […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>