[photopress:Dio.jpg,full,alignright]Ronnie James Dio se ne è andato a 67 anni. Avendo cantato nei Rainbow e nei Black Sabbath, oltre che nel suo gruppo, è stato una delle voci più importanti del rock duro. Sul palco spariva di fianco ai chitarristi, che fossero Toni Iommi o Ritchie Blackmore o Vivian Campbell, ma solo perché era piccolino. La sua voce era poderosa, autenticamente medievale, forte come un colpo di cannone. Rimarrà per sempre uno dei testimoni di un periodo musicale irripetibile. Perciò, per ricordarlo, qui non parlo dei suoi dischi o dei suoi concerti. Trascrivo soltanto quanto ha scritto stamattina sua moglie Wendy annunciando la morte: “Oggi il mio cuore si è spezzato, Ronnie è mancato alle 7:45am del 16 Maggio. Molti, molti amici e familiari hanno avuto occasione di dare il loro privato saluto prima che serenamente si spegnesse. Ronnie sapeva quanto fosse amato da tutti. Noi apprezziamo l’amore e il supporto che voi tutti ci avete dato. Per favore dateci qualche giorno di privacy per affrontare questa terribile perdita. Tenete presente che lui amava tutti voi e che la sua musica vivrà per sempre”.