Più che un’ospitata, un braccio di ferro. Madonna da Fazio è stata quello che tutti si sarebbero aspettato: poco cerimoniosa, molto diretta. Vedrete la registrazione questa sera su Raitre a Che tempo che fa intorno alle 20,30. Intanto è stata la sua unica partecipazione tv qui in Italia da tanti anni (per di più a scopo promozionale quindi solo a rimborso spese) e lei l’ha benedetta cantando dal vivo due brani, Devil pray (in anteprima mondiale) e Ghosttown. Ovviamente l’ha fatto a modo suo, ripetendo due volte ciascuna esecuzione e facendosi ritoccare il trucco ogni cinque minuti da un plotone di assistenti che neanche una regina (una decina di persone che si stringevano a lei e una volta hanno persino impedito la visuale del pubblico in studio alzando i giacconi a mo’ di scudo).
Lei altera, quasi gelida e però più intonata del prevedibile e alla fine di Ghosttown persino calorosa e appassionata. Poi il dialogo con Fazio, imperniato sulla libertà, si è diviso in due fasi. La prima di studio reciproco, talvolta molto teso. Risposte standard tipo: «Non puoi lottare per la libertà se non hai un cuore molto grande». Oppure, parlando degli attentati di Parigi: «Dobbiamo essere più tolleranti». Momenti un po’ spigolosi quando, forse anche per problemi di doppiaggio, Madonna ha chiesto «beh qual è la domanda?» o si è limitata a risposte di circostanza o a piccole ripicche tipo “non ho ancora finito di rispondere”. Un confronto che avrebbe potuto diventare sterile ma che, complice una bottiglia di Sassicaia tirata fuori a sorpresa da Fazio (che l’ha comprata a spese proprie) si è stemperato diventando meno stridente. Madonna ha preso la bottiglia, ha controllato l’etichetta e poi ha brindato. Attenzione, qualsiasi mossa, qualsiasi frase di questa enorme popstar aveva il senso regale dell’improvvisazione pur essendo tutt’altro. Non ha fatto una piega anche quando, sedendosi sulla solita poltroncina, ha capito di essersi «affossata» troppo: si è subito accomodata sul bracciolo e da lì non si è spostata. «Potrebbe essere pericoloso», ha scherzato Fazio. «Niente di più pericoloso di quanto mi è successo qualche giorno fa», ha risposto lei liquidando con una battuta il capitombolo ai Brit Awards. Dopo il cin cin, il braccio di ferro si è allentato, gli argomenti sono passati attraverso Frida Kahlo («Era il mio modello da giovane, dicono avesse un unico sopracciglio e i baffi ma a lei non gliene importava nulla») e Tamara de Lempicka, della quale ha un quadro in casa: «Rappresenta la mancanza di libertà per chi non è eterosessuale», fino alla consegna di un mazzo di mimose per la Festa delle Donne. Insomma mezz’ora di alta tensione. Ma anche di tv come si deve.

Tag: , , , , , , ,