Mediomanager

  Sono felice di informarvi della pubblicazione del mio ultimo libro: Mediomanager. Casi umani o risorse umane? Come salvarsi dai mediocri. Come evitare di diventarlo‪.‬ Un agevole manuale sulle più efficaci tecniche di gestione delle risorse umane contrapposte, con un pizzico d’ironia, a racconti emblematici sui metodi usati dai manager mediocri per ridurle a casi umani. Queste brevi storie, basate su fatti reali, spiegano ai lavoratori come riconoscere i mediomanager, sentirsi meno soli e impotenti, difendersi da loro e non farsi inghiottire dalla mediocrità dilagante. I manager vedono quali errori evitare per essere davvero leader, tirare fuori il meglio dai collaboratori […]

  

Programma del buon senso – Ridurre numero enti locali con disincentivi fiscali

Vuoi il tuo sindaco, consigliere, ufficio anagrafe, capo dei vigili e tutti i dipendenti comunali annessi sotto casa? Te li paghi tu. Vuoi la provincia, la regione, la comunità montana, il municipio sotto casa? Te li paghi tu. Chiamala sussidiarietà, chiamalo federalismo fiscale, se vuoi. Io lo chiamo no representation without taxation, non perché ami gli inglesismi, ma perché adoro il correlativo principio no taxation without representation, ma uno senza l’altro portano alle voragini pubbliche causate dagli enti locali in Italia. Per far capire agli italiani quanto costano questi ultronei apparati burocratici, a quanto pare, non sono bastate le addizionali […]

  

Programma del buon senso – Licenziamento libero con termini di preavviso variabili in base allo stipendio

Non se ne può più di sentire proclami elettorali senza né capo né coda né copertura economica né logica. Non se ne può più di leggere solo critiche incrociate senza soluzioni alternative. Provo a fare l’operazione inversa: le proposte elettorali ai partiti le faccio io e chi si impegna ad approvarne di più nel suo programma avrà il mio voto. La sfida è aperta a tutti gli elettori. Metto a disposizione questo blog per le vostre idee, scrivetemi su barbaradisalvo123@gmail.com e le elaboriamo insieme. Le proposte devono essere rigorosamente di buon senso, niente proclami irrealizzabili, niente sparate incostituzionali, a meno che […]

  

L’EUrss e i piani quinquennali per l’economia

Quanto sono subdoli, hanno sempre un buona scusa per imporci le normative europee più assurde. Ovviamente dicono che lo fanno per il nostro bene perché noi siamo bambini cattivi e ignoranti che non sanno scegliere per il proprio bene. La scusa più in voga è la bufala del millennio del riscaldamento globale, ma qualsiasi idiozia che odori di ambientalismo è utile alla bisogna. Oggi sono i sacchetti di plastica per frutta e verdura che sono arrivati persino ad imporci di acquistare a prezzi folli. Manco Stalin, poi, era arrivato al divieto di regalare un bene, in aperto contrasto con il […]

  

L’egoismo fa bene tutti

Sono fiera di informarvi che è in edicola con il Giornale, fino all’8 febbraio, il mio pamphlet “L’egoismo fa bene a tutti”. Vi anticipo la prefazione. “Ho sempre visto l’egoismo come una caratteristica insita in ogni essere umano, perché espressione dell’istinto di sopravvivenza comune a tutte le specie. La cultura millenaria inculcata, però, mi portava a considerarlo un difetto congenito che cerchiamo invano di sconfiggere. La prima idea di uno studio ormai decennale sull’argomento (cfr. In difesa dell’egoismo, Rubbettino 2014) nasce, quindi, dalla constatazione dell’inefficacia di tutte le utopie che lo contrastano e tentano di costringerci a ideali irrealizzabili di […]

  

Egoismo, procreazione e demografia. Il grande pregiudizio.

Un argomento così complesso e delicato come la fertilità e il calo demografico non può essere ridotto a quattro slogan ridicoli e persino offensivi. Per questo oggi sarò più lunga del solito e mi scuso sin d’ora. E’ un pezzo che avevo scritto per il libro e che oggi riscriverei identico. Facciamo meno figli perché siamo troppo egoisti? A sentire i critici del consumismo, la ricca società occidentale rischia l’estinzione a causa del bieco egoismo che indurrebbe i suoi membri ad avere pochi figli pur di non rinunciare ai privilegi del benessere. Da risorsa, quindi, i figli si sarebbero trasformati in costo […]

  

Il maschio Beta Vacchi style

Agosto vuole leggerezza e, dopo un anno di notizie pesanti, niente di meglio che imbattersi in un personaggio come Gianluca Vacchi e osservarlo sui social in cui spopola. Di per sé il soggetto non sarebbe degno di nota, se non fosse che mi ha colpito ciò che rappresenta in una società che ha da tempo invertito i suoi valori di riferimento, come dimostrano gli articoli e commenti che lo riguardano, che vanno dal disprezzo invidioso all’adorazione cieca. Entrambe posizioni sbagliate e regressive a mio parere. Viene denigrato, infatti, perché ostenta il lusso in cui vive. Ed ecco l’errore principale della […]

  

Il suicidio politicamente corretto dell’Occidente

Nel mondo politicamente corretto oggi serpeggia il panico. Non sanno come uscirne. Non sanno come etichettare la strage di Orlando perché fuoriesce dal loro schema mentale “i cattivi tutti da una parte, i buoni tutti con noi”. Hanno i memi-veicolo sull’ottovolante e non riescono più a capire che direzione dare al loro pensiero tanto politicamente corretto quanto corrotto dalla mancanza di logica. Cos’è un meme-veicolo? Una presa per i fondelli, in estrema sintesi. In altri termini, il sistema usato dalle persone subdole per utilizzare i sentimenti “nobili” come locomotive a cui attaccare vagoni in cui nascondono le proprie ideologie malsane, […]

  

Chiariamoci su facoltà, diritti e privilegi

Ormai tutto diventa un DIRITTO, in una confusione che non è solo giuridica, ma prima di tutto mentale e con effetti deleteri sulla gestione politica ed economica. E la responsabilità non è solo dei gruppi di opinione, dei media o dei politici che comprano consenso inventando DIRITTI inesistenti, ma di giudici, giuristi e legislatori che mischiano concetti distinti e sembrano aver perso di vista l’essenza stessa della libertà e del rapporto tra lo Stato e i cittadini. Quando, infatti, si inverte questo rapporto, è lo Stato l’unico che può elargire DIRITTI, ma in realtà maschera così restrizioni delle libertà dei […]

  

E quali sarebbero i valori che difendiamo?

Ad un anno esatto dalla strage di Charlie Hebdo, passando per il Bataclan fino agli stupri di massa di Colonia e l’ultimo kamikaze fatto secco oggi a Parigi, sento ripetere sempre la stessa litania: “Non ci faremo sconfiggere. Non potranno mai vincere perché la nostra libertà è più forte di ogni oppressione. Difenderemo i nostri valori”. Ah sì? Di grazia, quali sarebbero i nostri valori che contrapporremmo ai loro? Con quali valori pensiamo di vincere questa guerra di conquista che ci hanno dichiarato? Già che Parigi va per la maggiore tra gli obiettivi dei terroristi, partiamo proprio dai tanto cari […]

  

Il blog di Barbara Di © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>