20 anni di guerra persa

Ora è solo ufficiale, con la ritirata ignobile di Kabul, ma la guerra in realtà l’abbiamo persa già quel maledetto giorno. Quel giorno la nostra civiltà ha cominciato il suo rapido declino perché abbiamo realizzato, con un atto dimostrativo devastante, che loro erano disposti a morire per i loro valori, noi non più. Questi 20 anni non hanno fatto altro che dimostrare come i valori che ci avevano reso una delle civiltà più prospere, libere e felici mai viste sulla Terra siano stati rinnegati per concentrarci solo sul qui e ora. Abbiamo barattato la libertà, il bene supremo e fonte […]

  

Difendetevi dalla vostra coerenza

Di recente ho letto il libro del vero guru del marketing, “Le armi della persuasione” dello psicologo statunitense Robert Cialdini, e mi ha sconvolto vedere come i suoi principi siano stati tutti dimostrati e applicati in questi ultimi mesi di tragedia collettiva. Dimostrati in modo palese da chi si è fatto trascinare, per lo più inconsciamente, e applicati da chi ha trascinato una marea di persone intelligenti dove voleva, dolosamente o colposamente poco cambia. Uno in particolare è forse alla base di tanti comportamenti e ragionamenti che sembrano assurdi a chi li osserva con distacco, cercando di ragionare con la […]

  

Mediomanager

  Sono felice di informarvi della pubblicazione del mio ultimo libro: Mediomanager. Casi umani o risorse umane? Come salvarsi dai mediocri. Come evitare di diventarlo‪.‬ Un agevole manuale sulle più efficaci tecniche di gestione delle risorse umane contrapposte, con un pizzico d’ironia, a racconti emblematici sui metodi usati dai manager mediocri per ridurle a casi umani. Queste brevi storie, basate su fatti reali, spiegano ai lavoratori come riconoscere i mediomanager, sentirsi meno soli e impotenti, difendersi da loro e non farsi inghiottire dalla mediocrità dilagante. I manager vedono quali errori evitare per essere davvero leader, tirare fuori il meglio dai collaboratori […]

  

Programma del buon senso – Gestione delle infrastrutture di rete affidata a consorzio obbligatorio aperto a tutti i fornitori

L’acquisizione americana di Italo dimostra come, nonostante tutte le inefficienze delle infrastrutture di rete italiane, il nostro mercato possa ancora attrarre investitori. Purtroppo, scontiamo ancora la privatizzazione-truffa di prodiana memoria con cui sono state svendute le nostre reti monopolistiche a finte s.p.a. (tipo Ferrovie, tuttora in mano pubblica) o finti capitani coraggiosi, passando dal disastroso monopolio pubblico all’inefficiente e costoso monopolio privato. Chi ci rimette ovviamente siamo noi, che non solo abbiamo strapagato la costruzione, ma non riusciamo neppur ad avere una concorrenza degna di questo nome per abbassare i prezzi. Sono tutti quei monopoli in cui la concorrenza è […]

  

L’egoismo fa bene tutti

Sono fiera di informarvi che è in edicola con il Giornale, fino all’8 febbraio, il mio pamphlet “L’egoismo fa bene a tutti”. Vi anticipo la prefazione. “Ho sempre visto l’egoismo come una caratteristica insita in ogni essere umano, perché espressione dell’istinto di sopravvivenza comune a tutte le specie. La cultura millenaria inculcata, però, mi portava a considerarlo un difetto congenito che cerchiamo invano di sconfiggere. La prima idea di uno studio ormai decennale sull’argomento (cfr. In difesa dell’egoismo, Rubbettino 2014) nasce, quindi, dalla constatazione dell’inefficacia di tutte le utopie che lo contrastano e tentano di costringerci a ideali irrealizzabili di […]

  

Egoismo, procreazione e demografia. Il grande pregiudizio.

Un argomento così complesso e delicato come la fertilità e il calo demografico non può essere ridotto a quattro slogan ridicoli e persino offensivi. Per questo oggi sarò più lunga del solito e mi scuso sin d’ora. E’ un pezzo che avevo scritto per il libro e che oggi riscriverei identico. Facciamo meno figli perché siamo troppo egoisti? A sentire i critici del consumismo, la ricca società occidentale rischia l’estinzione a causa del bieco egoismo che indurrebbe i suoi membri ad avere pochi figli pur di non rinunciare ai privilegi del benessere. Da risorsa, quindi, i figli si sarebbero trasformati in costo […]

  

Il suicidio politicamente corretto dell’Occidente

Nel mondo politicamente corretto oggi serpeggia il panico. Non sanno come uscirne. Non sanno come etichettare la strage di Orlando perché fuoriesce dal loro schema mentale “i cattivi tutti da una parte, i buoni tutti con noi”. Hanno i memi-veicolo sull’ottovolante e non riescono più a capire che direzione dare al loro pensiero tanto politicamente corretto quanto corrotto dalla mancanza di logica. Cos’è un meme-veicolo? Una presa per i fondelli, in estrema sintesi. In altri termini, il sistema usato dalle persone subdole per utilizzare i sentimenti “nobili” come locomotive a cui attaccare vagoni in cui nascondono le proprie ideologie malsane, […]

  

L’ardua scelta tra due dittature

Finita questa comunque appassionante campagna elettorale, mai come in questo caso mi trovo indecisa su quale male minore scegliere al ballottaggio. Dato per scontato che entrambi i candidati purtroppo distruggeranno Roma definitivamente, mi chiedo soprattutto a chi sia meglio attribuire la responsabilità del disastro incombente. Perché l’esito di questa elezione andrà molto oltre le sorti della Capitale, che sarà solo la vittima sacrificale della lotta per prendere il potere nazionale da parte di due dittatori ugualmente pericolosi. È, infatti, sulle macerie di Roma, che si deciderà il prossimo governo del Paese. Paradossalmente, quindi, chi oggi conquisterà questa vittoria di Pirro, […]

  

Chi si astiene vota Renzi

E giunta alla fin della tenzone elettorale il dubbio sorge spontaneo: la dittatura dei parassiti si alimenta del pessimismo dei liberi produttivi? In queste frenetiche settimane della mia prima campagna elettorale, le discussioni più accese le ho avute proprio con chi ha perso ogni fiducia, con le persone che lavorano, che producono, che mandano avanti l’economia di questo disgraziato Paese e a cui vengono rubati non solo il 70% dei loro meritati guadagni, ma soprattutto la speranza in un futuro migliore. Nessuno ha avuto da ridire sul merito delle tante proposte pratiche che ho avanzato per risolvere i problemi di Roma […]

  

Il controllo dei musulmani non è razzista

Ci risiamo. Ci ammazzano. In casa nostra. Non fanno distinzioni. Siamo tutti obiettivi sensibili. D’altronde non è che nascondano il loro scopo: vogliono conquistarci. È così semplice. Il problema è che se l’obiettivo dei musulmani è chiaro, non lo sono altrettanto le idee per contrastarlo. E questo a causa di una sola fobia tutta occidentale: il razzismo. Siamo immobili, inermi, incapaci di reagire perché pur di non farci accusare di razzismo preferiamo farci ammazzare, annientare, conquistare. Che ci considerino pure idioti e autolesionisti, ma sia mai che qualcuno possa pensare che siamo politicamente scorretti. E allora chiariamoci sul significato di […]

  

Il blog di Barbara Di © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>