Ripetete tutti: Biden ha vinto, Trump non accetta la sconfitta!

Il mantra è chiaro e non ammette repliche. Biden ha vinto, Trump non accetta la sconfitta! Non importa che non esistano ancora dati ufficiali e che nessuno Stato abbia proclamato un vincitore. Biden ha vinto, Trump non accetta la sconfitta! Non conta che i voti non siano stati ancora tutti contati e che le differenze siano di poche migliaia di voti, determinanti per cambiare molti risultati. Biden ha vinto, Trump non accetta la sconfitta! È irrilevante che siano state denunciate innumerevoli violazioni nei seggi, da America latina anni ’70 più che settentrionale. Biden ha vinto, Trump non accetta la sconfitta! […]

  

La mia giocata al Fantagoverno

Dati i numeri dei giocatori in campionato vedo due squadre più accreditate per la vittoria del Fantagoverno, iniziato ufficialmente oggi e che sta vedendo impegnati 60 milioni di Presidenti della Repubblica. La squadra Rossa, Stellati&Trombati, sembra quella più apprezzata dai radiocronisti, ma i numeri dicono che servono almeno 100 acquisti nella metà campo della camera e 50 in quella del senato per arrivare a vincere il campionato della fiducia. Il che significa che è impensabile un acquisto di singoli giocatori, ma è necessario un accordo con l’intera squadra dei Trombati PD per vincere. Ora, l’accordo è proprio quello che gli […]

  

Una vittoria persa

Era davvero a portata di mano la vittoria, mancavano pochi punti percentuali per arrivare alla maggioranza dei seggi. Le condizioni erano favorevoli. Una politica dei governi di sinistra che aveva distrutto, impoverito e nauseato, confermata dalla sonora sconfitta, non solo di Renzi, ma di tutta l’accozzaglia di presidenti di camera, senato e governo (le minuscole sono volute). C’era il timore di tanti italiani di ritrovarsi un governo di incompetenti ancora più statalista e parassitario di quelli avuti finora. Ancora i seggi assegnati non sono chiari e ogni scenario è possibile, per cui è presto per ipotizzare qualsiasi soluzione governativa, ma […]

  

Presuntuosi che votano per lo sfacelo. No, grazie.

Se c’è qualcuno peggiore dei grillini/comunisti 2.0 sono i presuntuosi che ne contrastano le idee, ma consigliano di votarli o di astenersi per portare l’Italia finalmente al declino, che prima volevano fermare e ora vogliono così agevolare. E perché lo fanno? Che senso ha visto che si spacciano per liberali? Se credono che l’unica soluzione ai mali dell’Italia sia il libero mercato perché vogliono consegnare l’Italia al peggior statalismo? Solo per dimostrare di aver ragione. Nella loro immensa presunzione, visto che non sono riusciti a cambiare loro l’Italia, vogliono far toccare il fondo agli italiani così che finalmente, dopo aver […]

  

Programma del buon senso – Pagare Coop e ONG per rimpatriare gli immigrati irregolari

“Se non puoi sconfiggere il tuo nemico, fattelo amico” diceva Giulio Cesare. È inutile che ci giriamo intorno, le Coop e le ONG hanno creato sugli immigrati un sistema di potere e un business troppo redditizio per sperare di combatterlo con il proclama “tutti a casa”. Sì, d’accordo, ma come? Un esercito di 7 milioni di sedicenti volontari votanti non lo sconfiggi con le chiacchiere. E allora se il reale obiettivo, malamente nascosto dietro la favola della bontà e dell’accoglienza, sono gli affari milionari che fanno sulle spalle di questi disgraziati è su quella leva che bisogna agire. Ragioniamo con […]

  

Programma del buon senso – Licenziamento libero con termini di preavviso variabili in base allo stipendio

Non se ne può più di sentire proclami elettorali senza né capo né coda né copertura economica né logica. Non se ne può più di leggere solo critiche incrociate senza soluzioni alternative. Provo a fare l’operazione inversa: le proposte elettorali ai partiti le faccio io e chi si impegna ad approvarne di più nel suo programma avrà il mio voto. La sfida è aperta a tutti gli elettori. Metto a disposizione questo blog per le vostre idee, scrivetemi su barbaradisalvo123@gmail.com e le elaboriamo insieme. Le proposte devono essere rigorosamente di buon senso, niente proclami irrealizzabili, niente sparate incostituzionali, a meno che […]

  

Mi rifiuto. Voto scheda bianca.

Non ce la faccio. Mi rifiuto di essere complice della distruzione della città che amo. Non mi turo il naso, non scelgo il meno peggio, non faccio calcoli politici sulle conseguenze a livello nazionale, non canto sulle macerie di Roma. Io mi rifiuto di votare per Raggi o Giachetti. Non mi rappresenta nessuno dei due, chiunque vinca farà disastri e non voglio che li faccia in nome mio, non accetto che sostenga di essere il sindaco di tutti i romani. No, non sarà mai il mio sindaco. Sarò costretta a subirlo, ne patirò le conseguenze, ma non si azzardi a […]

  

Chi si astiene vota Renzi

E giunta alla fin della tenzone elettorale il dubbio sorge spontaneo: la dittatura dei parassiti si alimenta del pessimismo dei liberi produttivi? In queste frenetiche settimane della mia prima campagna elettorale, le discussioni più accese le ho avute proprio con chi ha perso ogni fiducia, con le persone che lavorano, che producono, che mandano avanti l’economia di questo disgraziato Paese e a cui vengono rubati non solo il 70% dei loro meritati guadagni, ma soprattutto la speranza in un futuro migliore. Nessuno ha avuto da ridire sul merito delle tante proposte pratiche che ho avanzato per risolvere i problemi di Roma […]

  

Salviamo il patrimonio artistico di Roma grazie a chi lo sa fare da millenni: riduzione addizionale comunale Irpef per i mecenati.

Ve lo ricordate lo spettacolo della Fontana di Trevi? Una delle opere d’arte più famose al mondo tornata al suo splendore e tutto per merito del mancato intervento pubblico. Ci hanno messo 17 mesi anziché i 20 previsti, il restauro è costato solo poco più di due milioni di euro ed è stato possibile solo perché per una volta lo Stato ed il Comune di Roma ne sono rimasti fuori e hanno lasciato fare ai privati il loro mestiere: investire, produrre ricchezza, farsi pubblicità. Niente miliardi sprecati, lavori eterni, incompetenza, corruzione, ricorsi al TAR, blocco dei lavori, ma efficienza, velocità […]

  

Dipendenti comunali: da burocrati a consulenti responsabilizzati dei cittadini.

La guerra alla burocrazia si può vincere. Anno 2016, piena rivoluzione digitale in corso e vi pare possibile che impazziamo dietro bolli, scartoffie, code eterne agli sportelli, procedure create quando CC significava ancora copia carbone con la velina? Prima di tutto vanno semplificate tutte le procedure possibili, ma questo lo sanno tutti e non basta ancora. Il rapporto tra cittadini e dipendenti comunali va completamente rovesciato trasformandoli da burocrati svogliati, privi di stimoli, ottusamente nascosti dietro assurde e inutili regole e moduli, in consulenti responsabilizzati al servizio dei cittadini che li aiutino dall’inizio alla fine di qualsiasi pratica. Oggi, per […]

  

Il blog di Barbara Di © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>