L’idrovora statale non la vuole smettere di drenare risorse, non le basta succhiare il 65% dei profitti alle aziende italiane, ne vuole sempre di più e pazienza se sta distruggendo l’economia italiana, deve allattare la sua schiera di parassiti, non lo vuole capire che ai produttivi non resta più nulla da farsi mungere. Non stupisce, quindi, leggere i dati sul passivo complessivo delle imprese fallite, pari a oltre 25 miliardi, da cui emerge che circa 10 miliardi sono debiti verso lo Stato, pari al 39%, solo il 3% è dovuto ai dipendenti, mentre il resto sono debiti verso banche e fornitori. […]