Una vittoria persa

Era davvero a portata di mano la vittoria, mancavano pochi punti percentuali per arrivare alla maggioranza dei seggi. Le condizioni erano favorevoli. Una politica dei governi di sinistra che aveva distrutto, impoverito e nauseato, confermata dalla sonora sconfitta, non solo di Renzi, ma di tutta l’accozzaglia di presidenti di camera, senato e governo (le minuscole sono volute). C’era il timore di tanti italiani di ritrovarsi un governo di incompetenti ancora più statalista e parassitario di quelli avuti finora. Ancora i seggi assegnati non sono chiari e ogni scenario è possibile, per cui è presto per ipotizzare qualsiasi soluzione governativa, ma […]

  

Presuntuosi che votano per lo sfacelo. No, grazie.

Se c’è qualcuno peggiore dei grillini/comunisti 2.0 sono i presuntuosi che ne contrastano le idee, ma consigliano di votarli o di astenersi per portare l’Italia finalmente al declino, che prima volevano fermare e ora vogliono così agevolare. E perché lo fanno? Che senso ha visto che si spacciano per liberali? Se credono che l’unica soluzione ai mali dell’Italia sia il libero mercato perché vogliono consegnare l’Italia al peggior statalismo? Solo per dimostrare di aver ragione. Nella loro immensa presunzione, visto che non sono riusciti a cambiare loro l’Italia, vogliono far toccare il fondo agli italiani così che finalmente, dopo aver […]

  

Le primarie dell’ipocrisia

Grillo e Casaleggio questa volta hanno superato se stessi. Ormai non fingono nemmeno che ci sia anche solo una parvenza di democrazia nel M5S. Non è soltanto la candidatura unica di Di Maio ad essere ridicola. Questa la si conosceva da tempo, niente di nuovo. Non a caso hanno spianato la strada al più mediocre del Movimento, più noto per la crassa ignoranza che per aver mai espresso un pensiero proprio di senso compiuto che non fosse dettato dal duo Grillo-Casaleggio. Volevano un burattino telecomandato e lo hanno imposto. Non per nulla è l’unico al mondo che ha dichiarato di […]

  

Virginia non può essere vergine

Il Movimento 5 manette nasce 25 anni fa, è la diretta conseguenza del golpe che dal 1992 ha voluto sostituire la politica con il giustizialismo grazie alla complicità dei gazzettini delle procure. Non ha nessun’altra ragione di esistere, è formato da incapaci privi di esperienza, con poche idee, ma confuse e con un unico slogan: onestà. E che vuol dire onestà in un Paese che ha perso il buon senso in nome di un moralismo fine a se stesso? Che devi essere più vergine di una vestale, non essere neppure sfiorata da un dubbio, seppur interessato, avere una condotta più […]

  

Il blog di Barbara Di © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>