Programma del buon senso – Gestione delle infrastrutture di rete affidata a consorzio obbligatorio aperto a tutti i fornitori

L’acquisizione americana di Italo dimostra come, nonostante tutte le inefficienze delle infrastrutture di rete italiane, il nostro mercato possa ancora attrarre investitori. Purtroppo, scontiamo ancora la privatizzazione-truffa di prodiana memoria con cui sono state svendute le nostre reti monopolistiche a finte s.p.a. (tipo Ferrovie, tuttora in mano pubblica) o finti capitani coraggiosi, passando dal disastroso monopolio pubblico all’inefficiente e costoso monopolio privato. Chi ci rimette ovviamente siamo noi, che non solo abbiamo strapagato la costruzione, ma non riusciamo neppur ad avere una concorrenza degna di questo nome per abbassare i prezzi. Sono tutti quei monopoli in cui la concorrenza è […]

  

Programma del buon senso – Licenziamento libero con termini di preavviso variabili in base allo stipendio

Non se ne può più di sentire proclami elettorali senza né capo né coda né copertura economica né logica. Non se ne può più di leggere solo critiche incrociate senza soluzioni alternative. Provo a fare l’operazione inversa: le proposte elettorali ai partiti le faccio io e chi si impegna ad approvarne di più nel suo programma avrà il mio voto. La sfida è aperta a tutti gli elettori. Metto a disposizione questo blog per le vostre idee, scrivetemi su barbaradisalvo123@gmail.com e le elaboriamo insieme. Le proposte devono essere rigorosamente di buon senso, niente proclami irrealizzabili, niente sparate incostituzionali, a meno che […]

  

Lo Stato è la principale causa dei fallimenti…e ne vuole causare ancora di più

L’idrovora statale non la vuole smettere di drenare risorse, non le basta succhiare il 65% dei profitti alle aziende italiane, ne vuole sempre di più e pazienza se sta distruggendo l’economia italiana, deve allattare la sua schiera di parassiti, non lo vuole capire che ai produttivi non resta più nulla da farsi mungere. Non stupisce, quindi, leggere i dati sul passivo complessivo delle imprese fallite, pari a oltre 25 miliardi, da cui emerge che circa 10 miliardi sono debiti verso lo Stato, pari al 39%, solo il 3% è dovuto ai dipendenti, mentre il resto sono debiti verso banche e fornitori. […]

  

Il blog di Barbara Di © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>