Perché a Roma sembra tutto impossibile? Perché è troppo grande, perché ogni progetto è su vasta scala e quindi più costoso, perché troppe persone ci vogliono mangiare e quindi aumentano corruzione e sprechi, perché la burocrazia è asfissiante e quindi blocca qualsiasi iniziativa, e avanti così. Tutto vero, ma non accetto di arrendermi al disfattismo di chi da settimane mi consiglia di lasciar perdere dicendo che è tutto inutile, che non cambierà mai nulla, che perdo tempo a candidarmi. Questo atteggiamento è proprio ciò che vogliono i soliti noti che hanno divorato questa città per decenni e ora mirano all’astensionismo […]