afVi siete chiesti a che cosa potrebbero servire quei caschi che si mettono in testa per entrare in un mondo virtuale? Dicono che un giorno lì dentro ci vedremo anche i film in prima visione, ma immaginate voi una famiglia di 4 persone seduta sul divano di casa con quelle roba addosso. Alienante. No, neanche per leggere le mail o andare su internet, a meno che non vogliate essere ricoverati in un manicomio. Eppure l’idea può avere il suo futuro, soprattutto se si pensa ad una applicazione pratica. Tipo un medico che deve prepararsi per un’operazione o un architetto che deve arredare una casa. Ecco, appunto. In attesa del casco giusto ci si porta avanti con le app, e dunque l’arrivo di Augmented Furniture è un primo salto in avanti nel settore dell’home design. In pratica: volete sapere se un particolare divano, un armadio, un tavolo o qualsiasi altra cosa starebbe bene a casa vostra? Facile: basta un’app e un dito sul tablet (o un marker). L’applicazione AF (Augmented Furniture, infatti), consente ai consumatori  di vedere a 3 dimensioni complementi d’arredo e mobili inseriti in un punto della propria casa (o del proprio studio, perché no). Sviluppata con un investimento di 200mila euro da Realmore,  sezione dell’azienda di comunicazione Equent, è studiata come una piattaforma dove le aziende possono caricare i propri modelli tridimensionali di mobili, complementi di arredo o oggetti di design. Grazie alla tecnologia della realtà aumentata tutto ciò diventa un arredamento completo e personalizzabile, ben prima di accorgersi di aver sbagliato tutto. L’App AF  è gratuita e ottimizzata per l’utilizzo con iPad: grazie a dei filtri che ricercano i prodotti per tipologia, azienda, stanza, designer, si sceglie il mobile o il complemento che interessa di più e, inquadrando la zona della stanza in cui lo si vorrebbe collocare, si vede il mobile virtuale inserito nel ambiente reale. Si può valutarne il colore,  lo spazio realmente ed è possibile vederlo da più angolazioni. Se il posizionamento non convince basta inquadrare un altro punto della stanza e ripetere l’operazione. E si può anche condividere il risutato sui social network per avere un parere da esperti o amici. Per informazioni www.augmentedfurniture.com, dopodiché buon arredamento a tutti.

Tag: , , ,