Ricariche-cellulari-non-utilizzate-per-SIM-scadute-rimborsi-assicurati--482x270Mannaggia, sono finiti i Giga. Sembra incredibile, vero? Ma la rivoluzione digitale porta le sue complessità, così come i nuovi device in arrivo – visti che siamo vicini al Mobile World Congress di Barcellona – porteranno nuovi problemi a chi ne farà un uso intensivo. Insomma le compagnie telefoniche attraggono sempre di più con piani flat che inseriscono più telefonate per tutti, ma poi si scopre che oggigiorno telefonare non è più il core business: bisogna appunto guadagnare sui Giga. E se vedete bene i vari piani tariffari, l’accesso a internet viene venduto come se fosse di manica larga. Però il vestito digitale è invece sempre più corto. Insomma 1 o 2 Gb al mese stanno diventando il minimo indispensabile, ma se poi – facciamo un esempio – ti capita di spostarti in un posto dove il wifi è ancora un miraggio, ecco che resti a secco in un amen. Credetemi: personalmente ho perfino un routerino di Vodafone da 7 Gb al mese, ma la scorsa estate – avendo una famiglia affamata di connessione – sono arrivato a consumarli tutti in pochi giorni. E allora, poniamo il caso: hai una seconda casa, non hai la rete fissa, sei senza il wifi con smartphone e tablet al seguito e magari ti devi fermare per un paio di settimane… che fai? Sono andato un po’ alla ricerca di soluzioni possibili, e scartando le offerte satellitari che ti obbligano a pagare anche quando non ci sei, ecco quel che ho trovato operatore per operatore.

TIM
Le soluzioni tablet e pc sono sostanzialmente due: Internet Start e Internet 50 Gb. Internet Start offre 2 Gb per 4 settimane e che diventano 4 Gb se sei già cliente Tim. E’ un’offerta in abbonamento e quindi ha lo svantaggio di avere un prezzo fisso anche quando non serve. C’è un prezzo di attivazione: 3 euro per nuove Sim, 5 euro per chi ha già una scheda Tim già in suo possesso, ma per i nuovi clienti c’è l’obbligo dell’acquisto di una Tim card da 15 euro. Finito il traffico disponibile si può anticipare quello delle 4 settimane successive. Internet 50 Gb dà invece 25 Gb di traffico all’anno per 99 euro, anzi per 360 giorni, con rinnovi da 89 euro. Non c’è soglia mensile e se si è clienti Tim i Gb diventano 50. Tutte e due le offerte prevedono 3 mesi gratis della piattaforma Tim Enterteinment.

VODAFONE
Offerte sia in abbonamento che in ricaricabile. In abbonamento le tariffe Giga si dividono in Start (5 Gb al mese a 10 euro), Extra (10 Gb a 20 euro, ma solo 10 per chi è cliente Relax) e Maxi (20 Gb a 30 euro). Ci sono anche i pacchetti annuali: 149 per 7Gb al mese che diventano 15 Gb per chi è cliente Relax. Il rinnovo è a 129 euro. Riguardo le ricaricabili la disponibilità si dimezza, a meno che non si sia già cliente Vodafone. E per l’annuale c’è solo il taglio da 7 Gb. Tutte le offerte prevedono un anno gratis di Infinity o Chili.

TRE
E’ la compagnia che fa le offerte più innovative, a cominciare da quella da 100 Gb per un anno che riguarda gli smartphone. Ultimamente è arrivata anche la tariffa per piccole imprese e Pmi: con 15 euro al mese “Ufficio 3” offre un piano con 20 GB al mese di traffico Internet 4G-LTE e 100 MB in roaming nazionale da utilizzare con il PocketCube 4G-LTE incluso. L’offerta comprende anche una SIM per smartphone con minuti illimitati, in Italia e all’estero, SMS illimitati, 100 MB in roaming nazionale e 2 GB di Internet 4G-LTE. Inoltre, chi sottoscrive “Ufficio 3” può attivare fino a 5 ulteriori SIM ricaricabili per i propri collaboratori o familiari, con minuti e SMS illimitati e 2 GB di Internet 4G-LTE, al costo di 10 euro al mese ciascuna. Però, tornando al problema precedente, come si fa? Gli abbonamenti con wifi sono tre: il Web Night&day a 20 euro al mese con 30 Gb e navigazione notturna illimitata (da mezzanotte alle 8), il Web Night da 15 euro con 8 Gb e sempre la notte illimitata, il Web Light da 5 euro al mese (in offerta) da 3Gb. Tutto in rete Lte. Interessante, secondo me, la parte dei piani ricaricabili, che per chi vuole solo la Sim mette a disposizione Super Internet Extra (3Gb mensili a 5 euro), la 8Gb a 10 euro e la 30 Gb a 25 euro. Ma soprattutto, per la casistica di cui abbiamo parlato, la Super Web 100 che dà 100 ore mensili di navigazione a 15 euro. Molto interessante con le due solite riserve: la copertura di “3” ( che sta aumentando però) e il fatto che non c’è il blocco per chi supera la soglia. E chi non sta attento poi rischia di trovarsi cifre sgradevoli da pagare.

WIND
Anche in questo caso ci si divide in abbonamento e ricaricabile. Per gli abbonamenti i tagli sono da 4, 8 e 15 Gb mensili, con costi da 9, 14 e 19 euro. Per le ricaricabili c’è un 5 Gb da 9 euro, a cui si possono aggiungere 1, 3 o 5 Gb con 3, 6 o 9 euro in più.

Detto insomma quanto sopra: avere altre idee?

Tag: , , , ,