1cf9d655-d857-4b53-bbd0-c5fd6a069f2aDavide Erba raddoppia. Dopo aver lanciato Stonex, il brand di smartphone che ha fatto ampiamente parlare di sé (tra elogi e polemiche), ecco arrivare un nuovo progetto chiamato CiaoIM, ovvero una nuova applicazioni di instant messaging – disponibile per iOs e Android con supporto in italiano e inglese – creata da una società costola di quella ormai conosciuta.  “Ci siamo lasciati alle spalle tutti quei commenti negativi fatti a prescindere – ha spiegato Erba  – e grazie ai nostri sostenitori possiamo finalmente dimostrare ai big americani e russi che anche dall’Italia è possibile incidere con soluzioni innovative e apprezzate nel panorama tecnologico mondiale”. Ma in che cosa si differenzia Ciao IM dai competitori? Innanzitutto, dicono i creatori, perché è una piattaforma all-in-one per comunicare e rendere la propria quotidianità più agevole grazie alle sue infinite funzioni in continua implementazione. E in sintesi l’app viene da loro riassunta in questi punti:
è esperienziale: fa tesoro di tutte le esperienze positive dei suoi predecessori, da WhatsApp in poi;
è gratuita per iOS e Android ma presto anche disponibile per tutti i sistemi operativi. Permette inoltre di fare audio chiamate e video chiamate gratis;
è intelligente ed estensiva: permette l’invio di messaggistica singola, di gruppo e broadcast (invii lo stesso messaggio a più contatti, sia che appartengano già a gruppi differenti sia che non facciano parte di alcun gruppo); è dotata di funzione radar per trovare gli amici; è possibile l’invio tramite spiders di foto, video, contatti, messaggi vocali, posizioni, stickers, doodle, pdf, word, ppt, doc, excel, mp3, mp4, app. E a proposito di “spider” ce ne saranno di sei tipi: 1. Chat Spider: utili per le interazioni nelle chat individuali; 2. Group Spider: mini applicazioni per creare eventi all’interno dei gruppi 3. Secret Spider: presenti nell’area delle chat segrete allo scopo di proteggere la privacy 4. Individual Spider: tools o bot per azioni individuali  5. Broadcast Spider: utili per scatenare eventi su più utenti, senza la creazione di gruppi  6. Social Spider: utili per migliorare l’esperienza utente nell’area social dell’applicazione tutti;
è sicura: dispone di una chat segreta con messaggi, foto e video che si autodistruggono (il tempo di autodistruzione degli stessi viene settata direttamente dall’utente); notifica quando i contatti fanno screenshot delle loro conversazioni avute con l’utente.
Insomma una vera sfida a WhatsApp  con una summa di tutto ciò che si può trovare in rete diviso per varie applicazioni, e questo può essere il segreto del suo successo. Alcuni lettori però hanno segnalato dei peccati (forse di gioventù?) dell’applicazione: c’è chi rileva che l’applicazione su Android si chiude inaspettatamente al momento di inserire il numero di telefono, chi invece denuncia problemi di privacy sui quali l’azienda non si sarebbe ancora espressa. Lasciamo dunque al team di CiaoIM e a Davide Erba lo spazio e il compito di intervenire – se lo vorranno – su questo blog per rispondere e chiarire.

Tag: , , , ,