Smart DefensePer spiegare l’utilità delle videocamere intelligenti è arrivato in questi giorni un caso scuola: grazie a Welcome di Netatmo, ovvero la videosorveglianza dotata di riconoscimento facciale degli utenti e di una tecnologia di intelligenza artificiale per rilevare istantaneamente situazioni inusuali così da mandare notifiche sugli smartphone degli utenti,  è stato sventato negli Stati uniti un incendio che stava per distruggere una casa. Arrivate le immagini via sms, sono stati allertati i pompieri.

Ecco insomma il perché di questi strumenti, tanto che sul mercato ne arrivano uno dopo l’altro. L’ultimo si chiama iSnatch. è di Gbc ed è stato ideato per una sorveglianza a 360°. E’ infatti un kit antifurto wireless Smart Defense dotato di una centrale con sirena interna da 105dB, un sensore PIR (rilevatore di presenze in un’area di 110°/8m), un rilevatore magnetico wireless per porte e finestre e due radiocomandi.  L’installazione della centrale d’allarme è semplicissima e non richiede alcuna opera muraria, grazie al sistema Wi-Fi integrato (per connessione al router domestico) e al combinatore telefonico (per SIM card GSM/GPRS), con commutazione da Wi-Fi a GSM/GPRS in assenza di rete.

La funzionalità del sistema di sorveglianza è garantita anche in caso di black-out elettrico grazie alla batteria al litio, e può essere impostata in tre diverse modalità di lavoro: totale (tutti i sensori sono operativi), perimetrale (sono operativi solo i sensori installati sul perimetro della casa) o ritardata (i sensori entrano in allarme solo dopo un periodo stabilito
di tempo). Grazie alle app dedicate per iOS e Android, l’utente è in grado di armare/disarmare l’impianto, disattivare/attivare la sirena, accedere alla comunicazione vocale a 2 vie a seguito di una chiamata d’allarme con la persona eventualmente presente in loco e verificare gli ultimi 100 eventi di sistema. Il sistema supporta fino a 10 radiocomandi e 40 sensori wireless, indipendenti tra loro e nominabili attraverso l’app. E anche a centrale disarmata, con la pressione di un solo tasto (su centrale o telecomando) è possibile attivare la funzione di telesoccorso per avviare una chiamata d’Emergenza/Panico ad un massimo di 5 numeri memorizzabili. Se attivata sullo smartphone, gli stessi riceveranno una notifica Push. Costa 299 euro, per informazioni www.gbconline.it.

 

Tag: , , , ,