HULEIVi ricordate il caso delle lenti (non proprio) Leica sul P9 di Huawei? Ecco, così come abbiamo fatto notare allora una comunicazione non perfetta sull’argomento, è giusto ora invece dare alle due aziende quello che è delle due aziende: ovvero che Huawei e Leica Camera AG hanno deciso di ampliare la propria collaborazione strategica con l’istituzione di un centro di ricerca e innovazione gestito congiuntamente. Si chiamerà Max Berek Innovation Lab e sarà situato nell’headquarter Leica a Wetzlar, in Germania, con lo scopo di portare ad un livello superiore lo sviluppo di sistemi ottici e tecnologie software-based per migliorare la qualità delle immagini in una vasta gamma di applicazioni per dispositivi fotografici e mobili. Gli ulteriori risultati includeranno la creazione di immagini ottenute con l’elaborazione computazionale, la realtà aumentata (AR) e soluzioni di realtà virtuale (VR). In più entrambe le aziende collaboreranno con università tedesche, internazionali e istituti di ricerca. L’idea nasce da Andreas Kaufmann, azionista di maggioranza e presidente del comitato consultivo di Leica Camera AG, e Ren Zhengfei, CEO di Huawei  (nelka foto durante la firma dell’accordo): il centro R&D è stato intitolato alla memoria di Max Berek (1886 – 1949) che è stato il pioniere tedesco dei microscopi e creatore delle prime lenti Leica, responsabile della progettazione ottica di oltre 20 obiettivi per la leggendaria fotocamera 35 mm inventata e costruita da Oskar Barnack e con la quale Leica raggiunse il successo in tutto il mondo con il formato, appunto, 35mm. Leggendaria, così come potrebbe esserlo questo accordo  di collaborazione per il futuro della tecnologia.

Tag: , , , ,