Bisognerebbe fare una ricerca sociologica per capire il perché tutti sanno che esiste il Primo Aprile tranne poi dimenticarselo il 1° aprile. Non me ne vogliano i lettori, ma la notizia qui sotto è ovviamente falsa: non erano cani ma solo un pesce. Non ho resistito insomma, anche perché Lenovo l’aveva proprio pensata bella. Era dunque troppo carina per non essere pubblicata e per un paio d’ore ci abbiamo giocato. Meglio così, d’altronde: se i nostri cani potessero parlare, sai quante cose avrebbero da dire su di noi? Buon sabato allora. E buon pesce d’aprile: da domani torniamo a parlare di cose serie. Sempre col sorriso però…

 

Obedient dogNo, non è una roba da film: i cani parlanti esistono. E’ quello che cercano di farci capire ogni volta che si esprimono con un verso, un latrato, un lamento. Ovviamente noi spesso facciamo fatica a capirli, visto che parlano un’altra lingua completamente diversa da come è costruita quella umana. Limitata? Certo. Sicuramente espressiva però. Ecco insomma allora che la tecnologia ci viene incontro, e soprattutto viene incontro a loro quando fanno fatica a farci comprendere i loro bisogni. Così almeno promette Lenovo, che ha studiato come utilizzare il progresso per rompere una nuova frontiera. E grazie alla tecnologia pionieristica di Lenovo Moto, promette di migliorare il rapporto col nostro animale domestico.

Insomma l’ultimo Moto Mod (ovvero il modulo aggiuntivo disponibile per Moto Z e Moto Z Play) è il traduttore Pet Mod (il video di lancio è disponibile qui https://www.facebook.com/225011031304765/videos/247172185755316/) e funziona così: collegandolo con un semplice allo smartphone Moto Z o Moto Z Play, i grugniti, i latrati e i respiri rumorosi vengono tradotti in comunicazione verbale facile da comprendere. Tutto questo è il prodotto del Progetto CANINE (Communicating Animal Needs In Normal Elocution), che ha impegnato l’azienda sette anni di sviluppo e test: il traduttore utilizza una tecnologia di riconoscimento su misura combinata con il sistema appositamente sviluppato AI (Animal Intelligence). La tecnologia risponde alle corde vocali degli animali e trasmette utilizzando un microfono incorporato. Non resta che provarlo, insomma (sarà disponibile presto): se funziona davvero, sai che chiacchierate.

Tag: , , , ,