honor-6xHonor ormai un brand che si è fatto largo con onore nella fascia medio-bassa, ovvero quella adatta a chi cerca uno smartphone possibile e affidabile. Ho affrontato allora la prova di Honor 6x con grande curiosità, alla ricerca di pregi e difetti eventuali di un prodotto che alla vista si presenta molto basico, ma non per questo poco attraente. Design insomma semplice ma comunque adatto a chi non ama troppo fronzoli, telefono essenziale ma pieno di qualità. Anche se c’è qualcosa che mi ha lasciato un pochino perplesso, ma non si può avere tutto dalla vita (e dalla tecnologia). Ecco insomma il mio giudizio.

Aspetto. Come detto semplice, ma il corpo è in materiale solido e la presa è ergonomica grazie alle curve dei lati. Il display e da 5.5, l’attacco per la ricarica è una Micro Usb e nel momento in cui tutti (anche Apple?) vanno verso la Usb-C  può essere una piccola delusione. Ma in realtà comunque c’è tutto, compreso il sensore di impronte digitali.

Schermo. Abbiamo detto un 5.5, ed è un Full Hd con Lcd Ips, il che rende le immagini davvero accese. Visto il prezzo dello smartphone si può dire che è di livello superiore.

Hardware  Il processore è HiSilicon Kirin 655 di Huawei, Octa-Core formato da un Quad-core a 2.1 GHz Cortex-A53 più un Quad-core a 1.7 GHz Cortex-A53 con GPU Mali-T830MP2. Se questi numeri vi hannoi fatto venire mal di testa semplicfico con le memorie: 3GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibili grazie a MicroSD fino a ulteriori 256GB.

Software Si parte con una interfaccia semplice nell’aspetto ma piena di applicazioni, con  la possibilità di personalizzare la barra di navigazione, attivare l’utilizzo a una  mano, registrare l’attività fisica, la radio FM e molto altro. Complete anche le varie impostazioni, molto utili per il risparmio di batteria e per regolare le app da utilizzare in background.

Batteria Appunto, più che suffuciente in un prodotto del genere: ha una capacità di 3340 mAh, il che vuol dire che senza stressarlo tropo supera agevolmente la giornata.

Fotocamera Last but non least: l’aspetto che mi ha più fatto discutere con me stesso (già). Sicuramente di livello superiore il fatto che abbia una doppia ottica da 12 mpx  più 2 mpx che aiuta la principale per dare un effetto sfocato nei ritratti dietro al soggetto che stiamo inquadrando. Ma tutto ciò avviene in condizioni di luce perfette. Così anche fa un po’ riflettere il colore: il bianco non sembra bilanciato bene e le foto tendono un po’ verso il giallo, soprattutto di sera. Insomma un po’ una delusione, anche se una correzione via software probabilmente risolverò il problema. La fotocamera frontale è da 8 mpx, molte le feature disponibili.

In definitiva Honor 6x è un buon telefono, ottimo se si pensa che attualmente lo si trova a poco più di 200 euro (il prezzo di partenza era 249 euro, quello Amazon è 227 euro, in giro per il web lo si trova anche a meno). Serve un aggiustamento software per renderlo ancor più competitivo, arrivato quello il gioco è fatto.

Tag: , , ,