image009Da tempo si parla di un futuro senza soldi, nel senso che non dovremo più portarceli in tasca. I progressi dei pagamenti elettronici sono evidenti e l’affermarsi di servizi come Satispay – creato da tre italiani – la dice lunga sul fatto che presto il portafoglio non sarà più una necessità. la notizia insomma che Satispay entra a far parte del sistema pagamenti di Esselunga è di quelle importanti: l’integrazione di un sistema di pagamento così moderno nella Gdo può solo fare da volano. Il servizio è già attivo nel punto vendita di Segrate, da lunedì lo sarà anche nel primo punto di Milano in via Losanna, e poi via via negli altri con un piano che prevede entro la fine dell’estate la copertura di tutti i 154 superstore e supermarket in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Liguria e Lazio. Esselunga d’altronde ha sempre puntato sulla modernità: è stata la prima in Italia a introdurre nel 1980 il lettore di codice a barre alle casse, ora permetterà di pagare la spesa attraverso il proprio smartphone in modo facile senza l’utilizzo di contanti o carte di credito anche nella grande distribuzione e su larga scala. Cosa tra l’altro già possibile con l’arrivo di Apple Pay in Italia e grazie ai vari servizi di pagamento virtuali offerti da aziende come Samsung e Vodafone.

Tecnicamente parlando, Satispay ha integrato il proprio sistema direttamente nelle casse di Esselunga, e ciò consente la gestione del pagamento con la massima semplicità e precisione, sia per gli operatori in cassa che per i clienti. I clienti infatti potranno pagare alla cassa e alle postazioni di self-service attraverso l’app Satispay installata sul proprio smartphone selezionando il punto vendita in cui si trovano (che grazie alla geolocalizzazione dell’app alla sua apertura comparirà come il primo della lista): digitando l’importo del conto e, con un singolo tocco, inviando il pagamento tutto sarà concluso. E la cosa in più è che anche in presenza di una configurazione multi postazione come quella di un supermercato, il pagamento sarà automaticamente riconosciuto dalla cassa in cui si trova il cliente e accettato. Semplice insomma, tanto da far invecchiare di colpo il denaro contante.

Tag: , , , , ,