Wiko_WIM_folio_black-leather_compoSe guardiamo i numeri, lo spazio c’è. E questa è stata finora l’arma vincente di Wiko, il produttore di smartphone francese che ha conquistato clienti offrendo telefonini sotto i 200 euro con qualità da modelli più ambiziosi. Così adesso, secondo l’azienda, è arrivato il momento di alzare l’asticella, operazione che qualche concorrente ha già fatto. In pratica offrire al mercato device un po’ più costosi e ancor più performanti per rivitalizzare quella fascia media che probabilmente è quella che soffre un po’ più delle altre. In questo concetto dunque si pone il lancio del nuovo Wim, che arriva anche in versione light per non deludere i low spender. E Simone Tornaghi, direttore Sud Europa del brand, parla di programmi ambiziosi: “Diventare il quinto produttiore nel mondo entro il 2020, offrendo ai clienti tecnologia e utilità”.

Wim  infatti è così: pochi fronzoli e molta sostanza. Discorso che magari non piacerà agli esteti delle fuoriserie, ma che che per molte persone fa la differenza. Questo modello è un 5.5 pollici Amoled Full HD, che ha 64 Gb di memoria espandibile con microSD e una 4 Ram di 4 Gb. Insomma: ottime caratteristiche, supportate da un processore Snapdragon 626 8-Core che Qualcomm ha sviluppato con Wiko per garantire un migliore consumo di batteria. Anche sulle fotocamere non si è badato a risparmiare: ci sono  due fotocamere posteriori, una a colori e l’altra in bianco e nero, che montano un sensore Sony IMX258 e sono tutte e due da 13 mpx. Tra le specifiche il Dual Led Tone Flash, l’apertura di 2.0 e la  Clear Sight Technology di Qualcomm che permette scatti migliori in condizioni di luce anche bassa. Notevole poi la camera frontale da 16 mpx, la possibilità di scattare immagini in formato Raw e di fare video in 4K. Tutto bene in pratica, se non fosse che il clienti Wiko nonj sono abituati al prezzo: 399,99 euro. Ma la qualità si paga e Wiko ha deciso appunto che fosse il momento di fare uno scatto in avanti.

Wiko_WIM-Lite_cherry-red_3quart-front-2In ogni caso resta anche la versione Wim Lite: costa 199,99 euro e ha la fotocamera posteriore da 13 mpx con Dual Flash Led, quella frontale sempre da 16 mpx, lo schermo a 5 pollici, una memoria da 16 Gb espandibile, una Ram da 3 Gb e il sensore di impronta digitale. Dunque quello che serve (a molti). E di sicuro in questo caso sicuramente il prezzo è giusto. Anche di più.

Tag: , , , ,