matrimonio_2016-630x420Il matrimonio dell’anno tra Henry e Meghan che si sta celebrando in queste ore e l’occasione per parlare di bon ton, anche quello tecnologico. Ai 600 ospiti Vip presenti è stato vietato ovviamente l’utilizzo dello smartphone, a partire dalla cerimonia presso la cappella di St George al Castello di Windsor fino al più ristretto after-party presso la dimora storica di Frogmore House. Tutti gli altri invitati dovranno rispettare invece un galateo molto dettagliato. Per voi (e noi) invece che magari frequentate matrimoni e feste meno nobili, arrivano dei consigli da Samsung, con le 8 regole ai matrimoni per evitare figuracce  giorno più speciale di amici e parenti. Ecco insomma il (divertente) bon ton dello smartphone:

  1. Evitare di fare foto durante la cerimonia, solitamente c’è un fotografo appositamente ingaggiato per questo: fate in modo di godervi l’attimo e di tenere il telefonino ben riposto in borsa con la soneria in modalità “aereo”.
  2. L’uscita dalla chiesa o dal municipio meglio se si fanno video in super slow motion dovesse esserci il lancio del riso o petali.
  3. L’aperitivo pre ricevimento è il momento “selfie”. Mentre gli sposi sono impegnati nel cambio abito o reportage fotografico, il selfie tra amiche è d’obbligo per far vedere il look e la location da favola in cui siete immerse in qualsiasi condizione di luce. Ma attenzione: appena gli sposi fanno il loro ingresso è buona educazione smettere  e iniziare ad impiegare il proprio tempo per socializzare.
  4. Evitate di immortalare momenti imbarazzanti. Se il lancio del bouquet è un’altra di quelle occasioni da photo opportunity, circostanze come il lancio della giarrettiera o taglio della cravatta possono provocare commenti ironici e a volte pesanti sui social.
  5. Smartphone sul tavolo? No! Anche per le più workhoolic, lo smartphone sulla tovaglia di lino in mezzo a fiori e bicchieri risulta essere un pesante scivolone di stile! Fate grandi respiri e cercate di dedicarvi alla conversazione, se proprio questa risulta deludente ci si può sempre appartare con il proprio smartphone da occhi indiscreti o trovare una compagnia più piacevole circumnavigando per i tavoli. Attenzione però a non fare troppi giri, non siete mica la sposa!
  6. Momento del dolce, un’altra occasione photo free. Immortalare il taglio della torta è d’obbligo specialmente se si scelgono angolazioni interessanti, per esempio riprendere gli sposi da dietro che rende la foto unica e più interessante di quelle che verranno scattate di fronte
  7. Momento delle danze, se le vostre intenzioni sono quelle di ricattare qualcuno potrebbe essere la vostra occasione… Ma se no, selfie e reportage di gruppo sono consentiti se la situazione si fa goliardica ed include gli sposi e testimoni. Morale: evitate di essere gli unici a dare spettacolo in generale, e soprattutto di riprendervi in tale atteggiamento.
  8. After-party: è obbligatorio fotografare il momento più divertente ma attenzione evitate di condividere, se non il mattino seguente dopo un bel caffè nero e un’aspirina
Tag: , , , ,