0Questa volta devio dalla tecnologia di cui si parla in questo blog, ma non troppo. Perché come si sa il mondo dell’hitech è strettamente legato all’idea di migliorare il pianeta, e dunque le aziende big del settore spendono milioni di dollari in iniziative e fondazioni nate con scopo benefico. L’iniziativa che pubblico qui sotto fa dunque parte di questa filosofia e in questo caso non si tratta di spendere soldi ma tempo: è rivolta ai manager, ma è un richiamo per tutti. D’altronde il futuro è quello dell’economia o.o cara all’amico Oscar di Montigny, che dal 1° luglio sarà a capo della nuova struttura Innovation, Sustainability & Value Strategy di Banca Mediolanum: il futuro di un mondo in cui il denaro non sia uno scopo ma un mezzo per migliorare la vita di tutti. E in cui fare del bene per gli altri sia la vera ricchezza. Ecco insomma perché il valore del volontariato qui sotto raccontato dev’essere uno sprone per mettersi in gioco. E soprattutto un modo di vivere di un mondo moderno.

Negli ultimi anni Manageritalia Lombardia, l’associazione che rappresenta  gli oltre 19.000 manager del commercio, turismo, trasporti e terziario avanzato, è riuscita a raccogliere intorno a sé un grande gruppo di 260 manager, sia pensionati sia ancora in servizio, che dedicano parte del proprio tempo libero al terzo settore. Un gruppo di colleghi con impegni diversi: dalle 2/3 ore settimanali di alcuni a oltre 100 ore al mese per altri, mettendo a disposizione delle organizzazioni del Terzo Settore che ne facciano richiesta, le proprie esperienze professionali, rigorosamente in forma gratuita. Per esempio, chi ha ricoperto il ruolo di Direttore Finanziario ha potuto aiutare ed insegnare a redigere bilanci, chi Direttore Marketing e Comunicazione a insegnare a migliorare l’immagine  e le strategie di comunicazione di una Onlus, chi Direttore Risorse Umane  nella formazione dei volontari di una associazione, e così via. Aiuto e Insegnamento: due elementi fondamentali nell’attività di volontariato, due valori di grandissima rilevanza ai quali oltre 100 associazioni del Terzo Settore hanno potuto attingere in questi anni, perché non è solo importante donare la propria competenza ed esperienza ma lo è ancor più trasmetterla, per fare crescere le competenze e rendere indipendenti.

Valori che alcune prestigiose e riconosciute associazioni, quali CIESSEVI – Centro Servizi per il Volontariato – Città Metropolitana di Milano e AVANZI – Sostenibilità per azioni (società che dal 1997 promuove il cambiamento per la sostenibilità attraverso l’innovazione sociale), che da moltissimi anni sono attive nel mondo del volontariato e riconosciute come leader in questi ambiti, sono riuscite a stimare, indicando dei valori di grande importanza, addirittura di circa due milioni di euro. Valori molto probabilmente, anzi certamente, irraggiungibili per la quasi totalità delle organizzazioni di volontariato. Un grande orgoglio quindi nel sapere che il proprio operato, se fosse ipoteticamente messo su un mercato commerciale, oltre alla enorme qualità professionale di questo gruppo di colleghi, potrebbe anche avere una sua valorizzazione economica di tale rilevanza. Banco Alimentare, Mission Bambini, Associazione Nazionale Sub Vedenti, Associazione Mamme a Scuola Onlus, Croce Rossa, Fondazione Don Gnocchi sono solo alcuni dei nomi delle Associazioni con le quali il gruppo ha fattivamente  collaborato e con le quali si è instaurato un solido rapporto. Ma il Gruppo Volontariato Professionale (http://bit.ly/gvmilano) c’è anche per tutte quelle altre organizzazioni che volessero approfondire le nostre attività ed entrare in contatto con noi. Basta poco per un contatto: milan.volontariato@manageritalia.it   oppure  02.62535045 ogni mercoledì mattina.

Tag: , , , ,