Tim Cook sorride come sempre e ne ha ben donde: la presentazione (questa volta da New York) dei nuovi Mac Book Air, Mac mini e iPad Pro fanno arrivare sul mercato prodotti ancora più belli e performanti, con quale novità molto interessante. Lasciando qui sotto la descrizione tecnica, si può dire che la line-up della Mela si arricchisce di prodotti che come al solito diventano fin da subito desiderio, mettendo anche nel motore performance professionali. Diciamolo: ancora Cook – nonostante la slide che compara le vendite del suo tablet ai pc della concorrenza – non mi ha convinto che di un computer si possa fare a meno adottando un iPad, seppur di nuova generazione e avanzato come questo. Ma di sicuro si possono fare tante di quelle cose, soprattutto in campo creativo, che il pc appunto si può lasciare spesso a casa. O magari spento. Insomma: se il Mac Mini sembra fatto apposta per un ufficio (glamour) e l’iPad Pro è diventato da bello a bellissimo, noi affezionati dell’oggetto scegliamo comunque il Mac Book Air. Quello sì, davvero, il miglior notebook mai pensato.

ipadproIPAD PRO
Elimina come previsto il tastone per diventare un all-screen con prestazioni di nuova generazione: è in due versioni – con  display Liquid Retina da 11″ e 12,9″ – e integra FaceID per sbloccare e pagare con un solo sguardo: la camera TrueDepth è posta nella cornice e riconosce il volto con l’iPad girato in qualsiasi direzione. Il chip è l’A12X Bionic con Neural Engine a 7 nanometri e la novità è che il connettore Lighting va in soffitta per una USB-C che permette di collegare il dispositivo a monitor 4K e 5K, nonché addirittura di farlo diventare un caricatore per l’iPhone grazie al sistema di energia inversa. Arriva fino a 1TB nella versione più grande per giostrarsi tra le migliaia di applicazioni, tra le quali quelle nuove come Photoshop CC su iPad in arrivo nel 2019. All’iPad Pro è collegata l’Apple Pencil di seconda generazione, che si attacca magneticamente alla cornice e si ricarica in modalità wireless allo stesso tempo, con un nuovo sensore tattile che permette di dare comandi alle app con un doppio clic, o di aprire a schermo spento direttamente sulle note solo con un tocco. La nuova Smart Keyboard Folio ha un design aerodinamico e permette una migliore regolazione dello schermo. Ovviamente si tratta del tablet più sottile della sua storia: entrambi i modelli sono solo 5,9 mm di spessore. Il nuovo iPad Pro da 11″ e 12,9″ sarà disponibile nelle finiture grigio argento e grigio spazio nelle configurazioni da 64GB, 256GB e 512GB, oltre a una nuova opzione appunto da 1TB. L’iPad Pro da 11″ parte da 899 euro per il modello Wi-Fi e 1069 euro per il modello Wi-Fi+Cellular; l’iPad Pro da 12,9″ parte da 1.119 euro per il modello Wi-Fi e da 1.289 per il modello Wi-Fi+Cellular. Disponibile su  apple.it e in negozio dal 7

MACBOOKAIRMAC BOOK AIR
Il modello è quello da 13,3” pollici Retina display Retina, per la prima volta con Touch ID, processori di ultima generazione e un design ancora più portatile e tre colori: oro, space grey  e argento. Include una tastiera in cui il meccanismo a farfalla è più stabile (ogni tasto è retroilluminato individualmente utilizzando LED a basso consumo per un’illuminazione più precisa), un ampio (+20%) trackpad Force Touch, SSD più veloci, ampio suono stereo, l’Apple T2 Security Chip e Thunderbolt 3. Include anche una videocamera FaceTime HD integrata e tre microfoni per una migliore qualità audio durante le chiamate e un migliore riconoscimento vocale per Siri. Gli altoparlanti offrono un’esperienza audio di qualità superiore e un’ampia riproduzione stereo che rende la visione di film e l’ascolto di musica più coinvolgente. Riguardo alle caratteristiche tecniche il nuovo MacBook Air è dotato di un processore Intel Core i5 di ottava generazione, grafica Intel UHD e memoria di sistema a 2133 MHz più veloce fino a 16GB, con disco SSD fino a 1,5 TB di capacità. Ha  due porte Thunderbolt 3 che permettono di ricaricare il notebook, trasferire rapidamente i dati via USB e Thunderbolt, emettere video in tre formati e collegarsi a tutta una serie di dispositivi tra cui storage esterno, dock per porte aggiuntive, display da 4K e 5K. E’ insomma bellissimo. Il prezzo di partenza è di 1.379 euro, ed è disponibile subito su apple.it. Nei negozi dal 7 novembre.

mac miniMAC MINI
In questa versione c’è un enorme aumento delle prestazioni,  con processori quad e 6-core, memoria fino a 64GB e velocità di archiviazione all-flash cinque volte più veloci dei precedenti modelli. Con Mac mini ora si può lavorare ad alto livello sia con le tradizionali attività desktop come l’editing di foto e video, la creazione musicale e lo sviluppo software, o regolando i flussi di lavoro professionali, tra i quali la transcodifica video, la compilazione del codice e le performance musicali dal vivo. Potendo caricare file di grandi dimensioni, vista anche la capacità del disco SSD che arriva fino a 2 TB. Tra le dotazioni il chip T2 Security dotato di un controller SSD con crittografia dei dati, in modo che tutto ciò che viene memorizzato sia automaticamente e completamente crittografato. Ci sono quattro porte Thunderbolt 3 per connettersi a sistemi di archiviazione ad alta velocità e display  4K e 5K e l’uscita video in tre formati. Il Mac mini dispone anche di una porta HDMI 2.0, due porte USB-A, un jack audio e Gigabit Ethernet con un’opzione 10Gb Ethernet. Lanciato in un nuova finitura space grey, è in alluminio riciclato al 100%: costa a partire da 919 euro e può essere preordinato su apple.it. Arriva in negozio il 7 novembre.

Tag: , , , ,