Mi 9_03Il mobile World Congress di Barcellona comincia con un sacco di megapixel. E’ infatti di Xiaomi la prima preview della fiera, che in realtà aprirà le porte domani mattina. Nel frattempo ecco spuntare anche in Europa il Mi9, nuovo top di gamma dell’azienda cinese che cerca di stupire con un comparto fotografico d’eccezione. In pratica: le camere posteriori dello smartphone sono tre, e la principale è una Sony IMX586 che conta appunto da 48 mpx, praticamente un record. Il sensore da ½ pollice ha anche un’apertura f/1.75 pixel grandi 0.8 um: la definizione, come capirete, è altissima. Le altre due camere invece sono una tele Samsung da 12 mpx con apertura focale f/2.2 e una grandangolare un Sony da 16 mpx con apertura f/2.2. In pratica sbagliare foto è impossibile e averla a livello professionale quasi sicuro, grazie anche alle funzioni avanzate tra le quali c’è il a Moon Mode, che permette di scattare fotografie perfette alla luna o a soggetti molto lontani durante le ore notturne. Ovviamente il grandangolo consente scatti e video davvero ultrawide ma anche macro molto definite. I video hanno lo slow motion a 960 fps.

Per il resto Mi 9 è molto leggero (173 grammi) e sottile (7.6 mm), con un display Amoled da 6.39″ FHD+ nel quale è stata inserita in maniera poco invasiva la fotocamera frontale per i selfie da ben 20 mpx con apertura f/2.0 e AI Portrait Mode. Grazie a questo accorgimento lo schermo copre il 90,7% della superficie e ospita il sensore di impronte digitali al suo interno. Per il resto MI9 monta uno Snapdragon 855 e si presenta con una Ram da 6 Gb e una memoria da 64 o 128 Gb. E’ dual Sim, ha una batteria da 330o mAh che non è certo da record ma risulta sufficiente anche grazie ad alcuni accorgimenti, come la Dark Mode che riduce sensibilmente i consumi. Inoltre la batteria consente la ricarica wireless. Mi9 ha presentato anche una versione Explorer Edition, che per il momento non è previsto arrivi qui da noi: ha un dorso  trasparente con la stampa 3D dei componenti all’interno, 12 Gb di RAM, 256 GB di memoria, un’apertura f/1.47 della fotocamera da 48 mpx. Questo consente di immagazzinare più luce e rendere migliori le foto con l’effetto profondità. Mi9 sarà disponibile per adesso solo nella colorazione Piano Black, più avanti dovrebbe arrivare anche in Lavender Violet e Ocean Blue. Prezzi interessanti: la versione 6+64 Gb è disponibile in preordine su Amazon a 449,90 euro, con un’esclusiva di vendita dal 28 febbraio per un mese;  il modello 6+128, sempre in preordine da oggi e in vendita libera dal 28, costa 529,90 euro. Nel video dell’unboxing qui sotto parlo anche di versioni da 8 Gb e 256 di memoria che però sono disponibili per ora solo in Cina.

Mi MIX 3_06Xiaomi ovviamente pensa già anche il 5G, ed ecco allora un Mi MIX 3 dedicato alla nuova banda che verrà: si tratta di uno smartphone che monta un processore Qualcomm Snapdragon 855 abbinato a quello specifico per il 5G, con 8 Gb di Ram e 128 di memoria. Avrà un display da 6,39 pollici con risoluzione 2340×1080 con due fotocamere da 12 mpx (una Sony e una Samsung) dietro e due davanti (una Sony da 24 mpx e un’altra da 2), una batteria da 3800 mAh, il Face Unlock e il sensore di impronta messo sul posteriore. Vista la dotazione tecnica peserà un po’ di più (224 gr)  e arriverà in due colori: Onyx Black e Sapphire Blue. La vendita per ora è prevista solo attraverso gli operatori che dispongono della rete di nuova generazione, in Italia dovrebbero essere da subito Tim, Vodafone e 3. Alla presentazione di Barcellona è stata fatta la prima videochiamata 5G fuori dalla Cina grazie all’operatore Orange ed è stato spiegato che si potrà scaricare un video da 256 Mb in un solo secondo, così come nello stesso tempo 26 file audio, ovviamente tutti in alta definizione o risoluzione. Clamoroso (visti i tempi) anche il prezzo: partirà da 599 euro.

[youtube _Wgza1_8fmw&feature=youtu.be]

Tag: , , , ,