La domanda che molti si sono fatti è: perché? Perché smontare un giocattolo geniale come Google rimontandolo in una scatola più grossa e con un altro nome? Perché far nascere Alphabet e far diventare Big G un po’ più piccola, all’interno di una casa che non sarà più la stessa? Perché? Era dunque lunedì sera, ora di New York, a Borsa chiusa, quando è arrivata l’ultima scoperta di Larry Page e Sergey Brin e il colpo è stato ad effetto: Larry, Sergey e il loro Ceo (in soldoni l’amministratore delegato) Eric Schmidt si trasferiscono armi bagagli in Alphabet, chiamata così «perché […]