Apple e il magnetismo italiano

Pubblicato sul Giornale di venerdì 15 giugno Clic. Voi pensate che questo gesto quotidiano sia qualcosa di normale. Per esempio chiudendo il vostro computer, guidando la vostra automobile, sigillando la vostra borsa. Della quale guardate tutta la sua bellezza, non immaginando che a fare la differenza è quello che non c’è. E’ la stessa cosa che capita passando in mezzo ad un piccolo distretto industriale pieno di fabbrichette, quelle che fanno andare avanti il Paese mentre sopra di loro si discute sul nulla. In una di queste aziende invece il nulla lo prendono, lo plasmano, lo regolano e lo fanno […]

  

Le 5 parole hitech che gli italiani non conoscono

Ma gli italiani e la tecnologia come stanno? Perché è vero che siamo un popolo hitech, ma spesso a parole. Così ecco l’edizione 2016 di Tech Habits – la ricerca che Samsung conduce annualmente a livello europeo – che però rivela che forse ce la facciamo: il 59% degli italiani  dichiara di utilizzare più tecnologia rispetto a 2 anni fa (al di sopra della media europea, che si attesta intorno al 52%) e addirittura, di questi, il 14% afferma di non riuscire ormai a vivere senza. E non solo: il 40% degli italiani è interessato alle nuovi prodotti (Samsung ovviamente […]

  

e-tab, design e (alta) tecnologia made in Italy

Quando esce qualcosa di italiano nel mondo della tecnologia è doveroso segnalarlo. in questo caso si tratta di e-tab, un tablet prodotto da Microtech sottile, leggero ed estremamente performante. Ma soprattutto di grande design e con materiali di alta qualità: il guscio in alluminio sabbiato è stato realizzato con una sofisticata tecnica che ne riduce il peso ma ne aumenta la solidità, i bordi sono smerigliati e gli angoli smussati per rendere le sue linee più morbide. Non solo, ovviamente: e-tab è dotato  tecnologia di ultimissima generazione, con la produttività di Windows (è pronto per Windows 10) e tutte le app di Android, oltre all’’innovativo Remix OS per la prima […]

  

La traduzione di Skype (ora in italiano)

Quando internet si è imposto come mezzo di informazione di massa, il dibattito fu su cosa ne sarebbe rimasta della nostra memoria. Non intesa come storia da tramandare ai posteri, ma riferita proprio a quella che c’è nel nostro cervello. Basta pensarci un attimo, in fondo, per capire che la pigrizia è il motore che alimenta spesso i nostri clic: non ci ridiamo una cosa? Abbiamo dimenticato qualcosa: un nome, un fatto, una formula matematica? C’è la rete a dare qualsiasi soluzione stiamo cercando. Poi, in ogni attività umana la differenza la fa – appunto – l’uomo, e dunque il […]

  

Tra me e tech © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>