Se qualcuno crede che la tecnologia serva solo a fare prodotti da vendere, verrà smentito dalle prossime righe. Insomma, la medicina ai tempo dell’iPhone (ed anche dell’Apple Watch) sta cambiando e sta raggiungendo anche risultati che prima si ottenevano in anni di studi. La conferma viene dopo l’introduzione di un’app chiamata ResearchKit che sta rendendo possibili nuovi studi clinici su autismo, epilessia e melanoma. ResearchKit trasforma l’iPhone in uno strumento per la ricerca medicaaiutando dottori, scienziati e altri ricercatori a raccogliere i dati dei partecipanti con maggiore frequenza e precisione. Il sistema è semplice:i partecipanti alla ricerca usufruiscono di una […]