Apple, l’iPhone SE e la privacy

Cupertino è lontana e non è solo questione di chilometri. E in attesa (per i Prescelti) di vedere il nuovo Campus e il nuovo teatro annunciato da Tim Cook, il messaggio è arrivato comunque forte e chiaro: se l’Fbi è in grado di craccare un iPhone, lo faccia e se ne prenda la responsabilità. Apple di sicuro non l’aiuterà. Questo è insomma quanto il capo della Mela ha ribadito anche ieri e il concetto vale più del prodotto: l’udienza prevista oggi è stata rinviata perché l’Fbi ha improvvisamente trovato qualcuno in grado di aprire il 5C del terrorista di San […]

  

Ecco il nuovo iPhone SE

  

I numeri (stratosferici) di Apple

Come accade ogni trimestre l’altra sera (per noi) Apple ha comunicato i suoi dati di vendita e di ricavi. E sono, come al solito, dati monstre. Ovvero nel terzo trimestre dell’anno fiscale 2015 che si è concluso il 27 giugno 2015, l’azienda ha annunciato un fatturato trimestrale di 49,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 10,7 miliardi di dollari, pari a 1,85 dollari per azione diluita. Paragone: nello stesso trimestre del 2014 il fatturato era di 37,4 miliardi di dollari e l’utile netto trimestrale di 7,7 miliardi di dollari, pari a 1,28 dollari per azione diluita. In pratica il margine […]

  

Alla fine è Apple Music

Quando nel 2003 Steve Jobs annunciò l’arrivo di iTunes, la maggior parte del mondo pensò: «Ma che serve? Esiste già Napster…». Dodici anni dopo sappiamo com’è finita l’una e dov’è finita Apple e la storia adesso rischia di ripetersi dopo che ieri Tim Cook ha annunciato l’arrivo del nuovo servizio musicale in streaming di Cupertino. L’operazione Apple Music – perché così alla fine si chiama –  in abbonamento (a 9,99 euro al mese, 14,99 se ci si mette insieme in sei della stessa famiglia) parte da lontano, ovvero da quando Cook ha messo le mani su quell’azienda venuta dal nulla […]

  

Cenare con Tim Cook? Ecco quanto costa…

Volete mangiare con Tim Cook? Altro che ristoranti dell’Expo… In questo caso però, diciamolo, è per una buona causa, perché il Ceo più famoso del mondo si è messo all’asta sul sito di Charitybuzz per passare una serata a tavola e devolvere il tutto in beneficenza. Alla fine si è raggiunta una cifra esplosiva, ovvero 200 mila dollari, che verranno poi girati all’organizzazione per i diritti umani Robert F. Kennedy Center. Una politica, quella contro ogni discriminazione, a cui Tim tiene davvero molto. Sconosciuto per ora il nome del vincitore, di certo si sa che in altre due occasioni Cook aveva raggiunto […]

  

Tra me e tech © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>