In difesa di Dieudonné

Ieri, il sindaco di Limoges – un comune nel centro della Francia – ha vietato la messa in scena di uno spettacolo teatrale a Dieudonné M’Bala M’Bala, controverso “comico” francese noto per le sue provocazioni antisemite e negazioniste. Non è la prima volta che a Dieudonné viene impedito di esibirsi e probabilmente non sarà l’ultima. Nell’ordinanza con cui ha sancito il divieto, il sindaco ha paventato “seri rischi per l’ordine pubblico”, spiegando che “la libertà di espressione non può giustificare l’antisemitismo, il razzismo, il negazionismo, l’incitamento all’odio e all’apologia del terrorismo”. A scanso di equivoci: considero Dieudonné un poveretto, un invasato […]

  

La lezione di Liberland

  Due settimane fa, nel cuore dell’Europa, è nata una nazione. L’ha fondata Vít Jedlička, un politico e attivista originario della Repubblica Ceca, che lo scorso 13 aprile ha rivendicato una terra di nessuno di pochi chilometri quadrati tra la Serbia e la Croazia per creare un nuovo Stato: Liberland. Com’era prevedibile, l’iniziativa ha subito riscosso successo e curiosità: la creazione di un nuovo Stato, del resto, non è una cosa che accade tutti i giorni. È probabile, tuttavia, che larghissima parte dei simpatizzanti di queste prime settimane vada gradualmente scemando, anche nell’improbabile ipotesi che il progetto vada avanti senza […]

  

TTIP: un pericolo per le nostre IGP?

Mozzarella di bufala OGM di antipasto, poi un bis di pollo al cloro e bistecca agli ormoni con parmigiano del Wisconsin, e per concludere delle ottime fragole-pesce, anch’esse OGM; il tutto accompagnato da un calice di barolo californiano. Sarà davvero questo il menù che ci sarà servito dal Trattato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP), in corso di negoziazione tra Unione Europea e Stati Uniti? Ovviamente no: di vero, nell’elenco, c’è solo la bufala, ma non nel senso della mozzarella. Eppure i luoghi comuni sul TTIP non accennano a placarsi. Con l’Istituto Bruno Leoni, qualche tempo fa, ne avevamo smascherati […]

  

Basta ideologie: legalizziamola (da destra)

Qualche settimana fa, il senatore Benedetto Della Vedova ha promosso la creazione di un intergruppo parlamentare con l’obiettivo di arrivare a una proposta di legge bipartisan che depenalizzi e legalizzi l’uso della marijuana. Pur nella sua (presunta) irrilevanza politica, il tema conduce innanzitutto a dati certi sull’esistenza di liberali in Parlamento e sulla loro appartenenza politica. Dati, purtroppo, a dir poco sconfortanti: tra i sessanta parlamentari che hanno aderito sinora all’iniziativa, la stragrande maggioranza è rappresentata da esponenti del PD, più qualche nome di M5S, gruppi misti e autonomie. L’unico esponente di Forza Italia è Antonio Martino, mentre non figura […]

  

(Evviva) la libertà di essere ignoranti

Abbiamo la tendenza ad associare la libertà a imprese rivoluzionarie, atti di eroismo e geni visionari del passato. Ma la libertà è anche – e soprattutto – quella che viviamo tutti i giorni e diamo per scontata, e che invece va difesa, come ci ha ricordato da ultimo la tragedia di Charlie Hebdo. Per questa ragione, credo sia importante celebrare una libertà per certi versi squallida e dimenticata dalla storia, ma fondamentale per il suo corso: quella di (poter) essere ignoranti. Poiché credo solo alle parole dette in prima persona, voglio sventolare io per primo la mia personale bandiera bianca: […]

  

Il blog di Giacomo Lev Mannheimer © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>