Carlo Cottarelli è una persona seria e preparata. Le sue proposte per la spending review possono essere discutibili, ma sarebbe arduo per chiunque sostenere che il lavoro svolto in un anno dall’ex commissario e dalla sua squadra sia tutto da buttare. Eppure, ciò è proprio quanto sta trasparendo dalle indiscrezioni secondo cui, dopo il ritorno di Cottarelli al FMI, Matteo Renzi sembrerebbe voler mettere al centro dell’azione di governo la revisione della spesa pubblica, ma in un modo completamente diverso rispetto all’esperienza dello scorso anno. I nuovi incaricati a svolgere questo delicatissimo compito sarebbero due fedelissimi pescati dal cerchio magico […]