A diciotto anni di cazzate se ne dicono tante. E per questo, la bella Alice, neo eletta Miss Italia, va perdonata. Già perché, nonostante il suo nome evocasse più il Paese delle Meraviglie, lei, ragazzetta dal sorriso smagliante e capello corto, avrebbe voluto essere nata nel 1942 per vivere la Seconda Guerra Mondiale. Ma solo perché il suo essere nata donna le avrebbe risparmiato gli orrori delle battaglie, dei bombardamenti. Quello, si sa, tocca solo agli uomini.  Scusate, ma fino a qualche anno fa il desiderio delle reginette dei concorsi di bellezza non era tutto rivolto alla speranza della pace […]