Gli insulti machisti di una matricola universitaria finiscono in Parlamento

“Puttane, uscite dalle vostre tane come conigli, siete puttane ninfomani, vi prometto che vi fotterò tutte! Andiamo Ahuja!”. È l’urlo che domenica scorsa si è alzato da una finestra del collegio maschile Elías Ahuja, annesso all’Università Complutense di Madrid. Gli insulti urlati hanno dato il via a un coro di altri insulti da parte degli studenti universitari ragazzi d’età compresa tra i 19 e i 23 anni. Le urla erano indirizzate all’attiguo collegio femminile di Santa Monica, posto a meno di cinquanta metri dall’Elias Ahujia, perfettamente comprensibili alle giovani universitarie che occupano il sito. Ovviamente è stato prodotto un video […]

  

Dopo le legislative, ora la Spagna ci vede già come la Repubblica di Salò

La vittoria di FdI guidati da Giorgia Meloni che si appresta a essere investita del titolo di Presidente del Consiglio dal Capo di Stato Sergio Mattarella ha scosso la politica e i media spagnoli. Soprattutto quelli a sinistra. Nel Regno di Spagna che ha una Costituzione e un Casa Reale non va giù che i cugini italiani abbiano deciso di essere governati dalla Destra che, per loro, esiste solo nell’accezione di “ultra destra” o “estrema destra”. Dopo quasi mezzo secolo di polarizzazione, la Spagna è sempre stata divisa tra Partito Socialista Operaio Spagnolo e Partito Popolare, senza un partito di […]

  

Juan Carlos I lascia il suo auto-esilio dai giudici per omaggiare Elisabetta II

Non si è ancora spento l’eco della polemica che ha investita la cosa Reale di Spagna. I Borbone sono finiti nuovamente al centro dell’attenzione, quando pochi giorni fa, alle esequie regali della regina Elisabetta II, tra gli invitati alla lunghissima cerimonia funebre per salutare il Capo di Stato Britannico, si è visto il re emerito spagnolo Juan Carlo I che, dal 2020, si è autoesiliato, per non finire tra le mani dei giudici che lo vogliono interrogare per alcune questioni fiscali e finanziarie, negli Emirati Arabi, prima a Dubai e ora ad Abu Dhabi, ospite del sovrano e presidente Mohammed […]

  

L’ITALIA È IL PAESE DELLA MALEDUCAZIONE LEGALIZZATA

Ricevo da mio fratello maggiore Michele che, da oltre trent’anni vive a Ginevra e che ha avuto la pessima idea di trascorrere le vacanze con sua figlia nel suo Paese natale, in un campeggio di Diano Marina, ed è diventato testimone della maleducazione, del menefreghismo e della bruttezza di alcuni italiani, liberi di fare confusione fino a notte fonda e di violare l’Art. 659 del Codice Penale che, dovrebbe, punire con una multa chi ci impedisce di riposare e che qui, lo ricordiamo. Segue lettera di mio fratello. Art. 659 – Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti […]

  

Le Canarie, non solo paradiso per i pensionati italiani

La Spagna si conferma sempre di più la “Terra Promessa” di un gran numero di Italiani sempre in aumento. Negli ultimi dieci anni il Paese Iberico ha attratto 73.033 italiani, giunti a Madrid, Barcellona, Valencia e Bilbao, ma anche nelle Isole Baleari e Canarie per studiare, lavorare e vivere. Di questo numero 21.676 italiano hanno scelto le Isole Canarie. Dove esiste “il miglior clima del mondo”, tra estati non bollenti e inverni che sono delle primavere tiepide. Attualmente nell’arcipelago delle principali sette isole maggiori delle Canarie vivono poco meno di 50 mila italiani (la maggior parte pensionati) su una popolazione […]

  

La lobby dei tassisti (mafiosi) che impediscono le innovazioni nel trasporto in Italia

Nel Decreto sulla Concorrenza che il Governo dovrebbe approvare a breve, la parte inerente i taxi è stata stralciata dopo la solita violenta protesta della lobby dei tassisti, che sfiora l’organizzazione criminale per come pensa e per come agisce. Dopo le minacce di morte agli ad di Uber, stalkerizzati fino al portone di casa, le rivolte che scatenano con la polizia ogni volta che sentono minacciati i loro privilegi (che esistono soltanto in Italia), ancora una volta un esecutivo si è calato le braghe davanti a loro, i padroni dei servizi pubblici di trasporto, i violenti e ignoranti che dettano […]

  

La Giustizia spagnola è una tragica commedia

CVD. Come volevasi dimostrare, ancora una volta, la Giustizia spagnola non ha perso l’occasione di mostrare la sua assurda, demenziale debolezza nel non fare mai giustizia. Da Girona, Comunità della Catalogna, a un centinaio di chilometri della capitale Barcellona, arriva l’ennesima conferma. L’ennesimo errore di un Tribunale che già in passato, parlando di casi di connazionali italiani, nega la giustizia a una persona italiana, a una famiglia, a un’azienda italiana. La miopia dei giudici catalano-spagnoli torna palese nel caso di omicidio di Niccoló Ciatti avvenuto nell’agosto del 2017. Il ventenne toscano, durante una vacanza con amici, fu massacrato da tre […]

  

La Spagna avanti con i salari e i diritti dei lavoratori grazie ai soldi Ue

In Italia non cambia mai nulla. Se non i salari che da trent’anni stanno diminuendo. In Spagna, invece, sono cresciuti in due anni del 38%. Che cosa è successo? C’è stato per caso un boom degli Erasmus? L’esplosione della filiera della paella? L’ottimizzazione del mercato della cocaina? Niente di tutto questo. Si è soltanto verificato un contesto sconosciuto nell’ambito italiano. La coalizione di sinistra è andata al Governo è, invece, di tradire gli elettori per rassicurare il mercato e pararsi il sedere davanti allo spauracchio dell’avanzata della destra, che farebbe le medesime cose della sinistra, ma senza rispettare il galateo, […]

  

Madrid dedica una piazza a Raffaella Carrà, i grazie vanno soltanto alla sinistra e ai movimenti gay

«La Spagna per lei era a volte il secondo, a volte il primo Paese», ha detto Sergio Japino, ultimo compagno di Raffaella Carrà che da oggi ha una plazaa lei dedicata a Madrid. Alla cerimonia ufficiale erano presenti la vice-sindaco della capitale spagnola Begoña Villacis e l’ambasciatore italiano Raffaele Guariglia. «Raffaella è una regina — ha dichiarato Villacis — con le sue canzoni ballavamo felici, sentendoci liberi, perché chi le cantava era una persona molto libera». All’inaugurazione molti esponenti del mondo omosessuale che hanno rivendicato la paternità della dedica, sottolineando, per l’ennesima volta, quanto la Carrà fosse un icona per […]

  

La Spagna usa (come sempre) la forza per fermare i dannati di Melilla

Trentotto morti secondo Amnesty International, diciotto secondo la Guardia Civil e la Polizia marocchina. Oltre a un centinaio di feriti con le ossa rotte, traumi cranici, articolazioni spezzate per la caduta dal muro in rete e filo spinato che cinge una delle due turbolenti enclave di Spagna che oggi è stata assaltata da oltre duemila migranti subsahariani (in gran parte sudanesi) in cerca del salto dall’Africa all’Europa via territorio oltremare spagnolo. Verso mezzogiorno quattrocento sudanesi si sono accalcati nella zona sud del confine tra Marocco e Melilla, iniziando ad arrampicarsi sul muro di rete e ingaggiando una battaglia con le […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>