L’ultima volta che, su questo blog, si è parlato di politica nazionale è stato in occasione della nascita del Governo Draghi, nel febbraio del 2021. Da allora sono passati quasi 18 mesi, che nell’agone politico nostrano sono quasi un’era geologica. In questo lasso temporale gli italiani hanno potuto “apprezzare” l’obbligo vaccinale surrettizio, la connessa introduzione di un certificato dalla dubbia validità medico-profilattica con la finalità di emarginare dalla vita civile i renitenti, le manganellate e gli idranti contro i lavoratori che hanno protestato per le misure suddette, una crisi economico-sociale devastante per la spirale inflattiva frutto (prevalentemente) della speculazione sull’energia […]