L’aereo: l’autobus della globalizzazione

Gli aerei cadono. Fa sempre impressione quando succede, ma succede. Non è una novità. La storia è piena di sciagure aeree. Eppure, soprattutto in anni recenti, si è quasi voluta occultare questa realtà. Vuoi perché l’aereo è un feticcio della globalizzazione e gli aeroporti il non luogo per eccellenza, dove a merci e persone si aprono le porte virtuali di tutto il pianeta, cancellando distanze e differenze. L’aereo impiegato come mezzo civile ha contribuito in maniera sostanziale ad appiattire il mondo, a creare la “società globale” dei consumatori uniformati. E quindi, da un certo momento in poi, non si è […]

  

Mamma stira e cucina? Meno male!

“Mamma stira e cucina”. Oddio, apriti cielo. Sono bastate queste parole in sequenza, comparse in un banale esercizio grammaticale per bambini su un libro di testo scolastico, a scatenare polemiche inimmaginabili sul presunto sessismo del sussidiario in questione. Polemiche alimentate anche dalla frase “Papà lavora e legge”, che compariva poco più sotto. “Scandalo!”, hanno subito gridato gli alfieri del politically correct. Scandalo? Eppure, nella mente di chi qui vi scrive, ricorrono i ricordi di frasi ed esercizi dal contenuto del tutto simile del periodo scolastico. E non si parla di 50 o 60 anni fa, al più di 20. E, […]

  

Smartphone e incidenti stradali: colpa (anche) del tecnostress

La Polizia Stradale lo ha già richiesto a gran voce, intervenendo in merito anche in Commissione Trasporti alla Camera dei deputati: sospensione immediata della patente per chi guida al cellulare. Una richiesta drastica, che a molti potrà non piacere, ma più che motivata dai numeri: la distrazione è il primo motivo scatenante degli incidenti stradali (che, peraltro, nel 2017 hanno fatto registrare un +2,7% di esiti mortali), con il 16% dei casi. E, chiaramente, il motivo principale di distrazione è proprio il telefono cellulare. “In quest’ambito – spiegava infatti il primo dirigente della Polizia di Stato, Sandro Puccia, in un’intervista riportata […]

  

Se il PIL cresce ma la gente è sempre più povera…

Esistono diversi segnali che mostrano quanto sia preoccupante l’attuale stato della società occidentale, intesa come modello sociale e produttivo. Un modello che, come si affermava qualche giorno fa su questo stesso blog, si è innegabilmente bloccato, non riuscendo a proporre una reale via d’uscita a una crisi sistemica ormai decennale. Questi segnali, purtroppo, mentre i media italiani mainstream preferiscono parlare di temi assolutamente “fondamentali” come la vittoria di un cantante musulmano e omosessuale al Festival di Sanremo o le presunte invocazioni sataniche della conduttrice della stessa manifestazione, non vengono raccontati. Allora, vista la coltre di omertà di un sistema mediatico […]

  

La grande menzogna della meritocrazia. Chi è povero resta povero

“Se ci si impegna si arriva dove si vuole”. “Tutto è possibile, basta crederci e lottare”. Frasi come queste, nella odierna società liberal-capitalista, sono state assimilate come valori condivisi. Sono la base di quel concetto chiamato “meritocrazia”, per il quale, nella società contemporanea, priva di caste e rigide divisioni gerarchiche, i meritevoli ottengono sempre un risultato. Ma è davvero così? Se sicuramente questa dinamica è stata realistica nel dopoguerra, quando le economie miste dell’Europa occidentale offrivano a tutti una possibilità di crescita dopo le miserie del conflitto, e il “boom” economico guidava lo sviluppo di un benessere diffuso, oggi, nella […]

  

La Nappi, l’Ikea e il vero problema del mondo

Scorrendo le pagine dei giornali e dei principali siti di informazione in queste ore lo sguardo di chi qui vi scrive non ha potuto fare a meno di cadere su due titoli. Il primo è la provocatoria proposta di una pornostar, Valentina Nappi, già balzata agli onori delle cronache per una faida mediatica con il filosofo Diego Fusaro (“l’anticapitalismo è il nuovo fascismo”, disse la giovane “intellettuale”), che suggerisce di sterilizzare i poveri. Il secondo, invece, l’idea di una nota società svedese produttrice di mobili low cost, l’Ikea, che ha lanciato la possibilità di affittare, anziché vendere, i complementi d’arredo […]

  

Gli edifici sono a rischio crollo? Dirlo è “razzista” se ci abitano i neri…

Obbligare i proprietari di vecchie case in muratura non rinforzata ad avvisare con un cartello che gli edifici potrebbero crollare in caso di terremoto? Sarebbe un provvedimento “razzista” perché queste costruzioni sono abitate prevalentemente da cittadini di colore. L’ennesima follia figlia del cretinismo “politically correct” viene, come spesso accade, dagli Stati Uniti. In particolare da Portland, nell’Oregon, città simbolo del progressismo liberal a stelle e strisce (recentemente balzata agli onori delle cronache per il caso di una donna che ha rischiato addirittura il licenziamento dopo aver segnalato il parcheggio sulle strisce pedonali di un’auto di proprietà di una coppia di colore), […]

  

Il terzo sesso è come Babbo Natale. Cioè non esiste

La Germania ha, con un voto del Bundestag di pochi giorni fa, approvato (prima nazione in Europa) la riforma proposta dal Governo per riconoscere l’esistenza di un “terzo sesso”. In realtà a imporre questo passaggio era stata la Corte costituzionale di Karlsruhe, con una sentenza del 2017 basata, tra le altre cose, sulle indicazioni dell’Alto rappresentante dei diritti umani dell’Onu, che aveva chiesto di non discriminare le persone che non si sentono né uomo né donna. “L’attribuzione a un sesso – avevano scritto i giudici nella sentenza – è estremamente importante per la definizione di un’identità individuale”. La sentenza faceva infatti […]

  

Porno per bambini: orrore demoniaco nella Milano chic

Cartoni animati che fanno sesso a tre o con animali e che praticano autoerotismo. È il contenuto della mostra “Porno per bambini“, che avrebbe dovuto essere inaugurata a Milano al club Santeria di viale Toscana il prossimo 13 dicembre. “Avrebbe”, perché è di questa mattina la notizia di un repentino annullamento… L’”opera”, se così si può chiamarla, è il frutto del lavoro di un’”artista” (la qualità dei disegni, al di là dell’intento provocatorio, non sembra far emergere particolari qualità, per usare un tono eufemistico…) brasiliano, che, nonostante le diverse interviste concesse, ha sempre voluto restare nell’anonimato. Naturalmente tutte le stridule […]

  

Black friday: il venerdì nero dei morti viventi

C’era una volta la civiltà che celebrava il venerdì santo, quello che precedeva la Pasqua. Chi oggi ha più di trent’anni potrà ricordarselo, oltre che per le ramanzine di nonni e genitori, che invitavano a non mangiare carne, come prescritto dalla tradizione (e che si divertivano di conseguenza a preparare manicaretti alternativi), anche come un’occasione in cui, soprattutto nell’Italia strapaesana e di provincia, la preghiera si tramutava in un momento di condivisione di un’esperienza mistico-comunitaria, culminante in quel grande e spettacolare evento che era la via Crucis. Col tempo il venerdì santo, lo si è celebrato senza dubbio con molto […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>