Secondo Aleksandr Dugin, teorico russo dell’eurasiatismo e di quello che definisce “populismo integrale”, il centro dell’Europa anti-sistema sarebbe oggi Roma, con il Governo costituito da Lega e Movimento Cinque Stelle. Sarà così, però questo dato, per quanto apprezzabile possa essere il pensiero di Dugin, cozza in parte con la realtà di un esecutivo, quello guidato da Giuseppe Conte, che, come dimostrano le ultime ore, superata la crisi tra i due partiti di maggioranza, ha spostato la dialettica interna sull’asse parte politica-parte tecnica. Se la prima è quella rappresentata da Salvini, Di Maio e soci (incluso il redivivo Di Battista), la […]