Fermare la psicopolizia antifascista: Salvini cancelli le leggi Scelba e Mancino

Tre notizie, un unico filo conduttore. Notizia numero uno: nelle ultime ore Facebook avrebbe cancellato arbitrariamente ben 23 pagine italiane, colpevoli di diffondere fake news politiche. Naturalmente si tratta di pagine politiche di destra o vicine al Movimento Cinque Stelle. Naturalmente perché, chissà come mai, questa frenesia di censura raramente colpisce gli ambiti della sinistra progressista. Notizia numero due: un noto conduttore della BBC, tale Danny Baker, è stato licenziato in tronco dall’emittente britannica per aver postato sui social una foto scherzosa che annunciava la nascita del “royal baby”, Archie Harrison Mountbatten-Windsor, e che ritraeva una simpatica scimmietta in abiti […]

  

Cancellare il 25 aprile. Per tornare a parlare di presente (e futuro)

Fascisti. Fascisti ovunque. Con l’approssimarsi del 25 aprile, come ogni anno, ritorna più minaccioso che mai lo spauracchio in fez e camicia nera. Ovviamente in prima fila a denunciare questo pericolosissimo ritorno di fiamma tricolore (si scherza, suvvia…) è l’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia che, negli ultimi giorni, si è trovata coinvolta nell’ennesima e “attualissima” battaglia: la decadenza di Benito Mussolini da cittadino onorario di alcuni comuni italiani. Cittadinanza onoraria ovviamente conferita nella totalità dei casi durante il ventennio. Per non parlare di quel sindaco PD che, a Cremona, ha vietato una messa di suffragio in onore del Duce. O […]

  

Il “fronte repubblicano”? Riparte da antifascismo e gay pride…

Solo pochi giorni fa, l’ex segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, aveva parlato della necessità di fondare un “fronte repubblicano“, aperto anche a esperienze diverse da quella del suo partito, per contrastare l’emergente asse populista tra Lega e Movimento 5 Stelle. Chi si aspettava però una qualche forma di redenzione per la sinistra istituzionale di fronte all’ennesima e bruciante sconfitta, ha ben presto dovuto ricredersi. Gli esilaranti attacchi al nuovo esecutivo partoriti dagli accoliti di via del Nazareno e dai loro intellò di riferimento hanno infatti dimostrato quanto il termine “siderale” sia ormai un eufemismo per descrivere la distanza dell’universo “dem” da quella fetta […]

  

25 aprile e 1 maggio: resuscitano il fascismo, seppelliscono il lavoro

Che cos’è diventato il 25 aprile? L’indecorosa vicenda di Macerata, dove i centri sociali hanno dato vita nella piazza centrale della città a un vergognoso gioco della pignatta con un pupazzo dalle fattezze di Benito Mussolini, apre purtroppo a numerosi interrogativi sul significato di una festività che, nelle intenzioni dei padri costituenti, doveva essere patrimonio collettivo, un momento di riconciliazione nazionale. Oggi la Festa della Liberazione rappresenta invece in molti, troppi, casi l’occasione, per una sola e ben definita parte politica, in cui dare libero sfogo alla propaganda, travestendola da solenne momento istituzionale. Il 25 aprile, lungi dall’essere un momento […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>