Secondo il giornalista e saggista Massimo Fini, vera icona del pensiero controcorrente e fonte di ispirazione per diversi tra i più pregevoli pensatoi degli ultimi anni, da La Voce del Ribelle (di cui fu fondatore in prima persona) a L’Intellettuale Dissidente e Il Talebano, Carola Rackete, l’ormai arcinoto capitano della nave Sea Watch, è un po’ come Antigone, che, mossa da umana pietà, seppellisce il fratello Polinice, dichiarato “nemico della patria”, contravvenendo alle leggi di Tebe. Per Massimo Fini, invece, il vicepremier Salvini, accostato al re tebano Creonte, che spinge Antigone al suicidio, “non può essere considerato un adone, anzi a vederlo […]