“Vade retro Salvini“, titola Famiglia Cristiana. Ormai, in questa competizione tutta interna all’establishment per chi attacca con maggior veemenza il ministro dell’Interno, non c’è esclusione di colpi. E anche Cristo può essere sacrificato alla causa, pur di conseguire il risultato. L’importante è parlare male di lui, del nuovo “male assoluto”: Matteo Salvini. L’uomo che pretende di fermare un fenomeno migratorio assurdo e incontrollato e con troppe falle e stranezze. Un fenomeno che, invece, vede a proprio sostegno una strana alleanza composta dal diavolo e dall’acquasanta. Da Famiglia Cristiana, il settimanale storico dei cattolici italiani, al ben più profano Rolling Stone, che pochi giorni fa, […]