Mentre va in scena un G20 funestato dalle notizie dei recenti attacchi chimici da parte dei ribelli siriani (sapientemente ignorati dai media e dalle diplomazie occidentali…) e dalla recrudescenza delle tensioni in Ucraina, c’è chi pensa a dove trovare rifugio nel caso di uno scoppio della terza guerra mondiale. L’inquietante domanda se l’è posta il magazine britannico Daily Express, che da giorni pubblica articoli dal tono allarmante proprio relativamente alla situazione dell’Ucraina post “Euromaidan“, dove la tensione diplomatica si è riaccesa in seguito all’incidente occorso tra la marina di Kiev e quella russa nello stretto di Kerch e alla dichiarazione, da […]