Solo pochi giorni fa, l’ex segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, aveva parlato della necessità di fondare un “fronte repubblicano“, aperto anche a esperienze diverse da quella del suo partito, per contrastare l’emergente asse populista tra Lega e Movimento 5 Stelle. Chi si aspettava però una qualche forma di redenzione per la sinistra istituzionale di fronte all’ennesima e bruciante sconfitta, ha ben presto dovuto ricredersi. Gli esilaranti attacchi al nuovo esecutivo partoriti dagli accoliti di via del Nazareno e dai loro intellò di riferimento hanno infatti dimostrato quanto il termine “siderale” sia ormai un eufemismo per descrivere la distanza dell’universo “dem” da quella fetta […]