L’esercito europeo? Serve. Nonostante e oltre Macron

Contestato in Patria, dove la sua popolarità è ormai ai minimi storici, il presidente francese Emmanuel Macron ha trovato ascolto a Berlino, dove ieri, invitato dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, ha partecipato alle commemorazioni del centenario della fine della Prima guerra mondiale e ha avuto l’occasione di potersi rivolgere al parlamento tedesco. Così, sfruttando il palcoscenico, ha provato a rilanciare un’idea di riforma della costruzione comunitaria, tirando il ballo nuovamente il “sovranismo europeo“, già citato da Jean Claude Juncker in occasione del recente discorso sullo stato dell’Unione. L’inquilino dell’Eliseo, ha puntato, nel suo intervento e nell’incontro con gli esponenti dell’esecutivo […]

  

Craxi e Sigonella: l’ultimo conato di vera sovranità. Prima del buio

Viviamo un’epoca in cui ci si è abituati a considerare come un dato di fatto il timore di ministri e premier per una semplice dichiarazione fuori posto, poichè questa potrebbe infastidire gli onnipotenti e ingovernabili mercati. Sperimentiamo quotidianamente un periodo storico in cui oscuri burocrati ed economisti spadroneggiano nei programmi televisivi di approfondimento dedicati alla res publica, in luogo dei rappresentanti del popolo eletti per occuparsene. In questo scenario desolante diventa difficile e forse addirittura doloroso ricordare un episodio come la crisi di Sigonella. Difficile, ma necessario. Perchè, quel mese di ottobre di 33 anni fa, di fatto, l’Italia esalava l’ultimo […]

  

Caos Libia: il doppiogiochista Macron e il ruolo di Russia ed Egitto

L’Italia sta perdendo (di nuovo) la Libia. La Francia la sta (di nuovo) conquistando? È questo il verdetto più o meno unanime dei principali osservatori circa gli scontri che si sono verificati a Tripoli negli ultimi giorni. Un verdetto, probabilmente, azzeccato, se nulla dovesse cambiare. Ma come è potuto accadere tutto questo? Solo poche settimane fa gli italiani gioivano per il successo diplomatico dell’incontro a Washington tra il premier Giuseppe Conte e l’inquilino della Casa Bianca, Donald Trump, che aveva assegnato all’Italia il ruolo di primo attore nel difficile processo di stabilizzazione dell’ex colonia, in vista di una conferenza a Roma […]

  

Per Svimez e Istat l’Italia va a picco. Ma si parla di razzismo. E di uova

Neanche in un film del compianto Carlo Vanzina si sarebbe potuto immaginare finale più comico per la vicenda di Daisy Osakue, l’atleta italo-nigeriana colpita da dei ragazzi con un uovo da un’auto in corsa in Piemonte. In seguito al ferimento della giovane atleta subito si erano infatti levate le voci di sdegno. “Colpa del clima di odio!“, “Colpa del razzismo!” e tutta la solita e prevedibile tiritera di allarmi politicamente corretti, rafforzata dai titoli a caratteri cubitali dei soliti giornaloni, seguiva immancabilmente il fatto. Peccato che gli inquirenti abbiano quasi immediatamente spento la foga antirazzista di certi commentatori, già pronti […]

  

Separazione bancaria, che fine ha fatto?

Tutti ne parlavano, nessuno l’ha più vista. Che fine ha fatto la separazione bancaria? Inserita nel contratto di Governo tra Lega e Movimento 5 Stelle così come promessa, nel corso della campagna per le presidenziali americane, da Donald Trump, la proposta di dividere le banche commerciali, ossia quelle che forniscono credito a famiglie e imprese, dalle banche d’affari, cioè quelle che si occupano di speculazione finanziaria, è sparita dai radar del dibattito pubblico. Eppure la proposta è non di poco conto e ha una sua storia. Introdotta con il Glass Steagall Act negli Stati Uniti nel 1933, la legge aveva l’obiettivo […]

  

Educazione patriottica a scuola. Contro il culto della debolezza

Sovranismo. Questo termine viene usato sempre più frequentemente per indicare la fase politica che l’Italia, e non solo, sta attraversando. Una fase di ricerca della sovranità nazionale perduta, ceduta a organizzazioni sovranazionali e a grandi conglomerati economici. Tuttavia, per quanto buona parte delle analisi cosiddette sovraniste siano condivisibili, troppo spesso, nell’ambito delle soluzioni che vengono proposte, ci si concentra esclusivamente su opzioni tecniche, spesso di difficile realizzazione e presentate in maniera demagogica e semplicistica, e quasi mai sulle radici culturali e sociali del problema, che pure esistono. Radici legate, tra le altre cose, alla drammatica mancanza di senso di appartenenza alla comunità nazionale e […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>