Il taglio dei parlamentari. Una cretinata inutile. Anzi, dannosa

Da anni si discute di riduzione del numero, degli stipendi e dei privilegi della “casta” dei parlamentari. Se ne discute tanto che la parte meno strutturata dell’opinione pubblica si è in gran parte convinta che siano proprio queste le principali zavorre che gravano sul bilancio statale e che, nel tempo, hanno aggravato il debito pubblico. In realtà, però, quello che la gente non sa è che i costi della politica, considerando i conti dello Stato, costituiscono una parte infinitesimale degli stessi. Ridicola. Sostanzialmente ininfluente. Con la riduzione di deputati e senatori appena approvata dalla Camera, per capire meglio la misura […]

  

Ora Renzi ha ricreato l’Ulivo e il bipolarismo. Con i grillini e contro Salvini…

Dunque l’ha fatto. Matteo Renzi ha lasciato il Partito Democratico, di cui è stato segretario. Lo ha fatto perché, dice lui, si è sentito un “intruso nella storia della Ditta che nei prossimi mesi si riprenderà D’Alema, Bersani e Speranza”. Ecco che, allora, sono già arrivate le grandi analisi. Si parla di un soggetto di riferimento dei moderati, dei liberali. Dei centristi insomma. Centristi che, sia tra gli eletti che tra gli elettori, sono in libera uscita sia da Forza Italia che dallo stesso Partito Democratico, che, dopo la scissione renziana, sarà, come correttamente prevede l’ex premier, sempre più orientato […]

  

Crisi di Governo? Solo un triste teatrino coloniale

Mentre a Biarritz Giuseppe Conte sedeva al tavolo con i grandi dell’Occidente in molti si interrogavano sulla possibile natura geopolitica della crisi di Governo italiana. La tesi che andava per la maggiore era quella secondo cui la Lega di Salvini, che ha dato il via alle danze con la scelta di togliere la fiducia al premier, avrebbe scelto schierarsi con il tradizionale alleato americano e soprattutto con il presidente USA Donald Trump e contro i grillini, che sarebbero divenuti invece il partner privilegiato dell’asse franco-tedesco che strizza l’occhio a Pechino. A riprova di questa tesi, la firma del protocollo d’intesa sulla Nuova Via […]

  

La Lega con Washington contro Bruxelles. Ma a che prezzo?

Non c’è nulla da fare, la destra politica italiana, sovranista o meno, sembra ricascarci ogni volta. Si sta parlando di quel tremendo errore che è la sudditanza acritica verso gli Stati Uniti. La visita del vicepremier Matteo Salvini a Washington, che arriva, bisogna dirlo, in un momento di estrema difficoltà nei rapporti con un’Europa che non fa nulla per apparire anche solo meno ostile nei confronti di Roma, apre la porta a pericolose divagazioni sul tema sovranista. Divagazioni che portano allo scontro con Bruxelles non (solo) nell’interesse degli italiani, ma anche e soprattutto degli americani. Gli stessi americani tentati in maniera sempre […]

  

Dopo Conte rifileranno agli italiani un Governo tecnico. Non le elezioni

Il Governo Conte è agli sgoccioli? Appena dodici mesi sono passati dal suo insediamento, eppure la crisi dell’esecutivo è a un passo. Il premier che ieri sera ha parlato alla nazione (o, meglio, ha parlato ai suoi due “vice” fingendo di parlare agli italiani) era molto diverso da quello che, un anno fa, si presentava con umiltà e positività, come l’”avvocato del popolo”. Conte, apparso ieri tirato e severo, sa che quel Governo che per molti rappresentava una speranza, oggi è una speranza tradita. E non per colpa sua, ma di una campagna elettorale permanente, irresponsabilmente trascinata dalla bulimia da […]

  

E se Salvini tornasse all’opposizione?

Un Governo di centrodestra o completamente di destra, con, in ipotesi, il leader della Lega Matteo Salvini che, dopo un risultato esplosivo alle elezioni europee, abbandona il Movimento Cinque Stelle per tornare con i suoi alleati storici non solo non è possibile, ma è addirittura fantascienza, almeno al momento. Affermare il contrario significa, purtroppo, illudersi di qualcosa che non si può realizzare, se non passando dalle urne. L’Italia è infatti una repubblica parlamentare, dunque sovrano è il Parlamento. E questo, al momento, non garantisce i numeri per un esecutivo che contempli la sola alleanza tra la Lega e partiti di […]

  

Senza finanziamento pubblico non c’è l’onestà. C’è Parnasi

Li pagava tutti. I partiti, dal primo all’ultimo. O almeno così ha detto, Luca Parnasi, l’imprenditore arrestato per la vicenda dello stadio di Roma, che ieri è stato sottoposto al suo primo interrogatorio. Come ai tempi di tangentopoli insomma. Peccato che tutto questo sia avvenuto al tempo dell’onestà a 5 Stelle e nella sua città simbolo: Roma, capitale d’Italia e del grillismo. Quello di Parnasi è in realtà un caso altamente simbolico dei tragici errori dell’antipolitica pentastellata. Sulla scia delle richieste a furor di popolo del Movimento 5 Stelle nel 2013 il parlamento votò infatti il decreto partorito dal Governo […]

  

Vitalizi: il (pericoloso) pauperismo a 5 Stelle

Quella del taglio dei vitalizi è una questione che sembra stare molto a cuore agli italiani. In queste ore “vitalizi” è infatti tra le parole più ricercate in Google. È questo uno degli effetti più nefasti di quella patologia sociale tipicamente italiana nota come antipolitica, che evidentemente ora torna utile a un Movimento 5 Stelle in affanno rispetto all’alleato di Governo, che sta inanellando, sul fronte della comunicazione, un successo dietro l’altro. Sì, perché, attenendosi rigorosamente ai numeri, il risparmio per i conti pubblici derivante dalla delibera voluta dal Presidente della Camera, l’inquietante tovarish Roberto Fico, capo ormai assoluto della […]

  

Nello scontro tra palazzo e dialettica incendiaria in gioco c’è la democrazia

Scatenando uno scontro istituzionale mai avvenuto prima nella nostra storia repubblicana, il Governo Conte sostenuto da Movimento 5 Stelle e Lega è morto prima ancora di nascere. Dal 1946 a oggi mai il Presidente della Repubblica aveva contestato la nomina di un Ministro, Paolo Savona nel caso specifico, per le proprie idee politiche. I pochissimi precedenti riguardavano fattori del tutto diversi, fattori più che altro di opportunità. Allo stesso tempo dalla fine del secondo conflitto mondiale a oggi mai la maggioranza parlamentare era arrivata a uno scontro così diretto, aperto e verbalmente violento con il Quirinale. A prescindere da qualsiasi […]

  

Un “renziano” per Lega e 5 Stelle: ombre e luci del Governo che verrà

Gli occhi di tutta Europa sono puntati su Roma. Oggi pomeriggio, prima Luigi Di Maio e in seguito Matteo Salvini sono saliti al Quirinale per sottoporre al Presidente della Repubblica il nome del premier della coalizione gialloverde. Si tratta del giurista Giuseppe Conte, 54 anni, pugliese, membro del Consiglio di presidenza della Giustizia amministrativa, una carriera di incarichi pubblici di peso, noto per l’amicizia con Maria Elena Boschi. E, anche se sembra un ossimoro, sarà lui, uomo di establishment e praticamente “renziano”, a dare l’avvio all’esperimento antisistema di Lega e Movimento 5 Stelle e a dover tentare (vedremo col tempo con […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>