Viva la beffa di Lampedusa. Viva gli “Idraulici”

Ma chi sono “Gli Idraulici”? Nel pomeriggio di ieri, a Lampedusa, un gruppo di tre attivisti che si sono autodefiniti co  n questo nome ha inscenato una protesta simbolica contro le navi delle ONG all’imbocco del porto dell’isola siciliana. Dopo essersi avvicinati alla nave Open Arms, hanno esibito uno striscione con la scritta “scafisti” e hanno iniziato a lanciare contro l’equipaggio delle mutande sporche di… Nutella. Una protesta che i tre, in un comunicato stampa, hanno definito “La beffa di Lampedusa”, con evidente riferimento all’impresa dannunziana di Buccari. “Gli Idraulici – hanno scritto nel comunicato – credono nell’Ordine Naturale delle cose. Ma sanno […]

  

Evviva! Gli “accoglienti” hanno fregato tutti. Ancora

Evviva! Evviva! Sono sbarcati! Finalmente, dopo giorni di asfissiante e martellante propaganda, il Governo ha ceduto! I ragazzi della Sea Watch hanno messo piede sulla terraferma, a Catania. “Finito il calvario”, ha subito twittato la ONG. Un calvario devastante a giudicare dalle immagini pervenute dal porto della città etnea… Un calvario che parla di tagli di capelli all’ultimo grido, modello calciatore, smartphone ultimo modello d’ordinanza e felpe firmate da noti marchi di abbigliamento sportivo. La tipica divisa dei sofferenti, dei profughi di guerra… Peccato che, nei Paesi d’origine di questi migranti, la guerra, probabilmente, non c’è. E, molto più probabilmente, […]

  

Bambini morti: l’ultima arma dei mondialisti contro Salvini

Che la sinistra, non solo italiana, volesse i migranti si era capito da tempo. Che li volesse soprattutto morti, meglio ancora se bambini, lo si scopre ora. Non è altrimenti spiegabile lo stato di eccitazione collettiva di tutto l’ambiente liberal provocato dall’opportunità di poter finalmente sfogare contro il Governo italiano qualche protesta per le disgrazie del mare. D’altronde le avvisaglie c’erano state. Basti ricordare che lo scrittore e intellettuale di sinistra Edoardo Albinati, qualche giorno fa, scatenando un putiferio, aveva affermato: “devo dire, con realpolitik di cui mi sono anche vergognato, ho pensato, ho desiderato che morisse qualcuno sulla nave […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>